Serie TV

Escape at Dannemora – Prime impressioni

Escape at Dannemora: cosa pensa chi ha visto la mini serie

TvLine ha visto la mini serie Escape at Dannemora, che racconta di una clamorosa fuga da un penitenziario dello Stato di New York avvenuta nel 2015.
In estrema sintesi, il giudizio è: storia non particolarmente originale, ma le interpretazioni sono maiuscole.
Ma vediamo più nel dettaglio. Di programmi del genere ne abbiamo visti a bizzeffe, negli anni. Quindi Escape at Dannemora non è che l’ennesima iterazione nell’ambito di un genere rodatissimo. Secondo TvLIne Escape è “brutalmente efficace”, ma è nelle prove degli attori il suo punto di forza: laddove, cioè, si immerge nell’intrico psicologico dei suoi personaggi. E questo, appunto, grazie alla bravura dei protagonisti, soprattutto Patricia Arquette, che secondo TvLine qui offre una prova degna degli Emmy.

Dannemora è basato su un vero fatto di cronaca: la fuga di due detenuti da un penitenziario e la successiva caccia all’uomo. La cosa fece sensazione e si meritò titoli e articoli di stampa pieni dei dettagli più sordidi, tipo che i due facevano sesso con una donna che lavorava nell’istituto di pena e che lei li aveva aiutati a scappare.
Alla regia c’è Ben Stiller, ma non siamo certo davanti a una commedia, qui, tutt’altro. E se anche la regia è alla fratelli Coen, Stiller non prende in giro i suoi personaggi, ma anzi li ritrae con simpatia umana e comprensione per la dura vita della classe operaia, nonché per tutto quello che uno è disposto a fare per uscirne.

Sono sette puntate. In America la trasmette Showtime. Con Benicio Del Toro, Paul Dano e Patricia Arquette.

Guarda il trailer di Escape at Dannemora:

Quanto é utile?
[Totale: 2 Media: 1]

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close