Serie TV

George Romero disse no a TWD

George A. Romero non volle dirigere The Walking Dead

Il famoso cineasta americano, celeberrimo autore de La notte dei morti viventi (1968) e di un gran numero di altri titoli del sub genere zombie, non soltanto è giustamente considerato come il creatore del concetto cinematografico di “morto vivente”, una nozione che maneggiamo tutti i giorni, ma ha anche stabilito le regole alle quali obbediscono gli zombie hollywoodiani, nonché delineato le loro caratteristiche abituali.
Per questo non fa meraviglia che qualunque pellicola appartenente al genere abbia un debito nei suoi confronti. The Walking Dead non fa eccezione.

Greg Nicotero, che della serie AMC è produttore esecutivo, regista ed esperto degli effetti visivi, è un fervente ammiratore di Romero e nel passato ha avuto occasione di lavorarci insieme.
Non sorprende dunque che a un certo punto abbia offerto al maestro l’opportunità di dirigere un episodio della serie. Lo ha rivelato lo stesso Nicotero in una intervista a Entertainment Weekly.

“Ci elettrizzava l’idea che George si unisse a noi – ha detto Nicotero – Frank Darabont e io ne parlammo dopo il finale della prima stagione. Io poi ebbi una conversazione con lui. Gli dissi: ‘Ti andrebbe di dirigere per noi ogni tanto?’ Questo successe dopo che avevamo trasmesso solo sei episodi, quindi la serie non era ancora venuta di moda. George mi rispose: ‘No, ascolta, voi avete il vostro mondo, io ho il mio’ e il suo mondo è geniale. Credo che avesse ancora il desiderio di sviluppare altre idee sugli zombie”.

Ricordiamo che George A. Romero ci ha lasciati nel 2017 per un cancro ai polmoni.

Al momento TWD è alla nona stagione.

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close