Fotocamere

Leica M10-D: design analogico per una full-frame digitale

Sul finire dello scorso mese, il colosso tedesco della fotografia aveva presentato la Leica M10-D, una fotocamera digitale a telemetro a pieno formato con un corpo senza schermo che simula le classiche macchine a pellicola.

La fotocamera ospita un sensore CMOS full-frame da 24 megapixel con una gamma ISO da 100 a 50.000, con attacco compatibile per obiettivi M.

Mentre esteriormente può sembrare simile alla M10, le due fotocamere presentano molte differenze. In questo caso, la Leica ha intenzionalmente eliminato lo schermo LCD sul retro. La mossa contribuisce a conferire all’M10-D l’aspetto di una macchina vintage, ma Leica afferma che il cambiamento libera anche i “fotografi da tutte le distrazioni”.

La Leica M10-D utilizza inoltre un quadrante meccanico per la compensazione dell’esposizione sul retro, progettato per assomigliare ai comandi della serie M analogica Leica. Questo anello di controllo posteriore contiene anche i controlli per accendere e spegnere la fotocamera insieme a un controllo per l’attivazione del Wi-Fi. Anche la velocità dell’otturatore e gli ISO sono regolabili tramite i quadranti meccanici, posizionati nella parte superiore della fotocamera.

Per i fotografi non del tutto sicuri di abbandonare lo schermo, l’M10-D presenta un mirino elettronico aggiuntivo Visoflex, che si trova nello slot della fotocamera. Il corpo della fotocamera include ancora il mirino in stile telemetro.

Il Wi-Fi integrato della fotocamera consente di abilitare funzioni che normalmente richiedono uno schermo. Utilizzando l’app Leica Fotos, la fotocamera può inviare in modalità wireless immagini su un dispositivo iOS o Android per la visualizzazione e la condivisione di foto e la regolazione di alcune impostazioni della fotocamera. Una volta regolate le impostazioni, tali modifiche vengono salvate direttamente sulla fotocamera per scattare senza quella connessione in seguito. La connettività Wi-Fi consente anche le riprese remote.

Queste caratteristiche di ispirazione analogica sono alloggiate su un corpo in lega di magnesio completamente pressofuso. Come l’M10-P, Leica ha eliminato l’iconico logo Leica rosso sul davanti per un look più discreto, utilizzando invece il nome Leica nella parte superiore della fotocamera. L’M10-D utilizza anche l‘otturatore più silenzioso come l’M10-P.

Per i fotografi nati nell’era digitale, una fotocamera del genere toglie la sicurezza del poter ricontrollare immediatamente lo scatto. O catturi l’attimo o no, ma non lo saprai finché non torni a casa o ti siedi in un bar per verificare le foto sul tuo telefono. L’M10-D ti costringe a guardare il mondo che ti circonda piuttosto che il dettaglio nel tuo schermo LCD.

L’M10-D si rivolge quindi ad una nicchia, ma è proprio quello che Leica voleva. La M Edition 60 è risultata abbastanza popolare da avere un seguito sotto forma di MD (Typ 262), dopo tutto. Se quella è stata la tua fotocamera preferita, stai certo che l’M10-D ti renderà altrettanto felice, con alcuni vantaggi aggiuntivi tra cui immagini migliori in condizioni di scarsa illuminazione, un otturatore più silenzioso e un mirino ottico migliorato. D’altra parte, se non ti sei mai trovato a tuo agio con fotocamere a telemetro in generale, l’M10-D non farà nulla per cambiare la tua opinione.

La Leica M10-D è stata lanciata al prezzo si $ 7,995 dai concessionari Leica. L’app Leica Fotos è scaricabile gratuitamente da Google Play o dall’App Store.

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close