Serie TV

GoT: tutto quello che si sa del prequel (finora)

GoT: tutto quel che si sa del prequel (finora)

Mentre l’ultima stagione della serie, la ottava, ci lascerà nel 2019 e mentre il sesto volume della saga (I venti dell’inverno) è ancora avvolto nell’aura del mito, benché George R.R. Martin abbia di recente fatto sapere che si è isolato su una baita apposta per finirlo, l’universo storico-epico del Trono di spade sembra nondimeno volersi espandere comunque.
Con un prequel, però.

E così, mentre Jon Snow (Kit Harington), Daenerys Targaryen (Emilia Clarke), Tyrion Lannister (Peter Dinklage) e tutti gli altri stanno per lasciarci per sempre, al loro posto arriveranno nuovi eroi e nuovi cattivi. Faranno parte di una saga che precede quella di GoT e che sta già per tradursi in un pilot con protagonista Naomi Watts e Josh Whitehouse.
La storia dietro al pilot e alla serie (o alle serie) che verrà (che verranno?), poi, è vasta quasi quanto quella dei Sette Regni.
Quel che segue è un po’ di ciò che se ne sa finora, almeno secondo l’Hollywood Reporter.

A maggio 2017 HBO annunciò lo sviluppo di quattro potenziali spin-off (insomma, più o meno) di GoT. L’annuncio iniziale includeva i nomi di quattro differenti creativi, tutti in un modo o nell’altro al lavoro insieme a George R.R. Martin: Max Borenstein, Brian Helgeland, Carly Wray e Jane Goldman. Ai quali poi si è aggiunto Bryan Cogman, produttore di Game of Thrones. A giugno, però, Martin annunciò che almeno uno di questi progetti non era più attivo.

La notizia diede ovviamente l’avvio a tutta una serie di illazioni sui possibili sviluppi narrativi. Martin sottolineò che tutte le nuove storie avrebbero avuto luogo prima degli eventi di GoT.

Fast forward. A giugno di quest’anno, più di un anno dopo il primo annuncio dei futuri show “successori” di GoT, HBO ha dato l’ok al primo pilot.
Lo hanno partorito Jane Goldman e Martin, con l’adattamento televisivo della stessa Goldman.
Produttori esecutivi ne sono la Goldman, Martin, Vince Gerardis e Daniel Zelman.

La serie, che non ha ancora un titolo, dovrebbe narrare eventi che hanno luogo migliaia di anni prima di quelli raccontati in GoT. Vi si fa la cronaca del venir meno dell’età d’oro degli eroi.
Una sola cosa è sicura: che ci saranno rivelati molti segreti che stanno dietro e prima della storia che abbiamo conosciuto col Trono di spade.

Martin si è riferito alla storia usando il titolo non si sa quanto provvisorio di “The Long Night”: si dovrebbe trattare di un lunghissimo inverno nel quale gli uomini fanno guerra alle Ombre Bianche…

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Leggi Anche

Close
Close