Fotocamere

Panasonic Lumix LX100 II, la compatta con lente Leica

Con il secondo modello della Lumix LX100, Panasonic ha mantenuto una formula vincente che combina un eccellente obiettivo Leica DC Vario-Summilux 24-75mm (equivalente) f. 1.7-2.8 con un sensore di tipo micro quattro tezi, in un corpo compatto con un mirino elettronico.

Il cambiamento più significativo apportato dalla nuova fotocamera è il sensore. Questo è stato potenziato da un chip da 16 MP nel Mark I a un sensore da 21,77 MP nella fotocamera Mark II. Di conseguenza, le immagini più grandi sono composte da 17 milioni di pixel, in aumento rispetto ai 12 milioni di pixel dell’originale LX100.

Per aiutare i fotografi a sfruttare maggiormente la natura multi-aspetto del sensore, è disponibile un interruttore sul barilotto dell’obiettivo che consente di passare rapidamente da uno scatto all’altro nel rapporto 3: 2, 16: 9, 1: 1 e 4: 3. Questa è una grande novità per chi desidera modificare le proporzioni già in termini di ripresa piuttosto che in postproduzione.

Panasonic ha utilizzato un corpo molto simile, se non identico, alla prima LX100 per questa seconda fotocamera. Dà una sensazione di alta qualità con quadranti in metallo e impugnature sottili ma efficaci. Anche i controlli dell’esposizione tradizionali sono presenti, con i quadranti della compensazione dell’esposizione e della velocità sulla parte superiore della fotocamera vicino al pulsante d’accensione. Tra queste due ghiere c’è il pulsante che attiva la modalità Intelligent Auto (iAuto), che serve per scattare in automatico. 

Anche se Panasonic ha dotato la LX100 II di uno schermo touch, ha fatto un passo indietro rendendolo fisso, il che non aiuta quando si vuole riprendere da angolazioni creative. A parte questo inconveniente, lo schermo offre una buona visuale sotto i raggi del sole, ed è reattivo al tatto. È fantastico che sia i menu principali che quelli rapidi siano compatibili con il controllo tattile.

C’è anche un mirino elettronico integrato e sebbene a 0,38 pollici potrebbe essere piuttosto piccolo, è dettagliato e molto utile, e ti permette di focalizzare l’immagine in un modo che non potresti solo con il display.

La combinazione di un sensore di grandi dimensioni (in termini di fotocamera compatta) e del superbo 
obiettivo Leica sta a significare che la Panasonic LX100 II è in grado di catturare immagini con un alto livello di dettaglio. Questo dettaglio è mantenuto fino a circa ISO 3200.

Nelle impostazioni predefinite, LX100 II tende anche a produrre colori piacevoli e naturali. E, se vuoi creare immagini in bianco e nero, gli stili Monocromatico L. e Monocromatico L. D fanno un buon lavoro. 

In molti casi, è possibile produrre immagini pronte per la condivisione in-camera, tramite la connettività Bluetooth e Wi-Fi integrata

Quanto é utile?
[Totale: 1 Media: 5]
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close