Tecnologia

In Lituania fino a 40€ per chi cammina con lo smartphone

Nuova legge per la tutela dei cittadini che fa pensare

Come ognuno di noi sa lo smartphone è diventato un accessorio indispensabile e onnipresente nelle nostre vite, a tal punto che lo usiamo sempre e dovunque, a letto, al bar, con gli amici e persino in bagno. Chiunque di noi ne possiede uno e chiunque lo utilizza non solo per telefonare ma anche come svago durante la giornata, con la presenza e la possibilità di navigare sui social network più famosi in un modo o nell’altro è sempre nella nostra mano.

Sono diventati potenti e sofisticati a tal punto che sono diventati strumenti indispensabili per lavorare ma fino a che punto può arrivare il suo utilizzo?

Non è poi così raro sentire di incidenti causati dallo smartphone, soprattutto perché in molti lo utilizzano alla guida e fin da subito le autorità si sono mosse per arginare il problema con leggi specifiche.

Se però l’automobilista è messo alle strette con normative apposite, cosa ne è invece di quei pedoni che camminano con lo sguardo sullo schermo?

Non di rado anch’essi hanno subito e causato incidenti perchè disattenti, attraversando senza guardare distratti dai contenuti sul proprio telefono. Ecco che in Lituania il governo ha deciso di multare chi attraversa le strisce pedonali guardando lo smartphone.

Multe dai 20 ai 40 euro Questo perchè la Lituania è uno dei paesi europei con il più alto tasso di mortalità tra i pedoni, causati secondo le statistiche proprio da chi è troppo concentrato sul telefono.

Sono dati sconcertanti, eppure 68 pedoni sono morti nel 2017 di cui 11 attraversando la strada. Il ministro dei trasporti ha così introdotto questo nuovo decreto che si spera possa salvare più vite possibili e possa svegliare i pedoni lituani.

Non solo il paese baltico risente fortemente di questo problema, ma esso è ormai diffuso un po’ in tutta Europa e non c’è da stupirsi se qualche altro paese seguirà l’idea lanciata dalla Lituania.

Foto Macitynet

Related Articles

Close