Whatsapp

Whatsapp: recuperare dati dopo l’aggiornamento, si può?

Ecco la procedura completa se ti sei perso qualche dato

Dopo l’aggiornamento Whatsapp recuperare dati persi è un’impresa impossibile? Ecco come fare direttamente dallo smartphone!

Quali sono i dati da recuperare

La società ha cominciato a cancellare, via via che arrivano nuovi aggiornamenti, le conversazioni e gli allegati più vecchi di un anno. Quindi, per Whatsapp recuperare dati significa soprattutto recuperare i messaggi.

La prima cosa da fare è il backup. Quando si installa Whatsapp, oppure quando ci sono degli aggiornamenti importanti, è la stessa app a chiedere se si vuole inviare via mail un backup:

  • Giornaliero.
  • Settimanale.
  • Mensile.
  • Annuale.

Oppure se non volerlo, scegliendo l’opzione “Mai”, ultima tra le opzioni. In questo caso, non ci saranno backup. Una volta eseguita la scelta, si clicca su Avanti per usare Whatsapp come al solito. Se questa schermata non compare, cosa fare?

Whatsapp recuperare dati: procedura completa

La prima cosa da fare è aprire l’app e scegliere il menù con i tre puntini verticali. Si tratta del pannello delle impostazioni. Da lì, tra le varie voci, c’è quella che si chiama Chat. Scegliendola, si apre un altro menu. A questo punto, si deve scegliere Backup delle chat.

Comparirà, quindi, il bottone “Esegui backup”. Prima di farlo, però, conviene sempre verificare che ci siano tutte le voci spuntate. Per esempio, come procedura di default, Whatsapp non recupera gli allegati, come possono essere i video o le immagini.

Quindi, queste opzioni vanno spuntate. Dopo, si potrà premere il bottone del backup. Tutti i dati verranno inviati in una cartella compressa su Drive. Naturalmente, la procedura è identica sia su iOS che su Android e non è detto che vada tutto su Drive.

Infatti, sempre dalle impostazioni, si potrà scegliere quale servizio Cloud usare. Si potrà scegliere anche di salvare sempre in galleria le immagini mandate e ricevute su Whatsapp. Così, si avrà sempre una copia a portata di mano.

Per queste operazioni, serve sempre utilizzare la linea Internet di casa, per evitare di consumare Giga inutilmente.

Come fare l’aggiornamento

L’aggiornamento su Whatsapp si può fare in due modi:

  1. In automatico. In questo caso, lo smartphone provvederà da solo all’aggiornamento. In un secondo momento, potrai pensare da Whatsapp a recuperare i dati persi durante questo processo.
  2. Manualmente. In questo caso, conviene fare la copia di backup su Whatsapp per recuperare dati prima di avviare l’aggiornamento. Questo si può avviare andando sul Play Store o su iTunes, alla pagina relativa all’app. Il bottone “Installa” si trasformerà in “Aggiorna”, consentendo così di ridurre al minimo la perdita dei dati.

Anche se sembra un’operazione complessa, recuperare dati da Whatsapp non è impossibile, basta stare un attimo attenti agli aggiornamenti ed essere informati quando ce ne sarà uno nelle vicinanze seguendo le notizie di Lupokkio!

Whatsapp: cosa cambierà con i nuovi aggiornamenti

Da Whatsapp recuperare dati sarà sempre più importante. Prima di tutto, i nuovi aggiornamenti potrebbero inserire della pubblicità sull’app già dal prossimo anno per via obbligatoria.

Quindi, si deve sempre fare attenzione quando arriva un aggiornamento e non solo per la perdita dei dati. In più, ci si deve sempre ricordare che, pur aumentando le funzionalità, l’aggiornamento potrebbe far cancellare gli allegati, che magari servono.

Quando si fa il backup, si deve sempre guardare se sono spuntate tutte le opzioni, cosa si può recuperare e cosa no. In questo modo, si riescono a ottenere tutti i dati, fondamentali per chi vuole conservare dei ricordi o dei documenti importanti inviati su Whatsapp.

Non resta che seguire la procedura guidata e assicurarsi che Whatsapp parta con il backup automatico prima di passare agli aggiornamenti di rito: ci aspetta un anno pieno di nuove funzionalità e i dati devono essere al sicuro!

Foto: Pixabay

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]
Tags

Annarita

Copywriter freelance, scrive di tecnologia da parecchio tempo. Adora il mondo Android, open source e open fun!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close