Fotografia

Un bug di Facebook ha violato la privacy di 6,8 milioni di utenti

A rischio le foto private degli utenti

Dato che Facebook e Instagram sono due dei siti di upload di immagini più popolari del pianeta, non è mai una buona notizia quando viene rilevata una violazione dei dati. Ma è esattamente quello che è successo, con Facebook che ammette di aver avuto accesso a fotografie riservate.

Un bug del social avrebbe permesso agli sviluppatori (tramite un’API autorizzata) di entrare in possesso di ben 6,8 milioni di fotografie a cui non avrebbero avuto accesso.

In un post sul blog, Facebook ha annunciato che la violazione sarebbe avvenuta tra il 13-25 settembre da parte delle API di terze parti interessate che avevano accesso alle foto degli utenti di Facebook (anche a quelle non pubblicate o private).

Il bug ha potenzialmente consentito agli sviluppatori di accedere ad altre foto, come quelle condivise sul Marketplace” ha osservato Tomer Bar, di Facebook.

Il bug ha avuto un impatto anche sulle foto che le persone hanno caricato su Facebook ma hanno scelto di non pubblicare. Ad esempio, se qualcuno carica una foto su Facebook ma non finisce di postarla – forse perché ha perso la ricezione o è entrata in una riunione – archiviamo una copia di quella foto per tre giorni in modo che la persona ce l’abbia quando torna all’app per completare il post.

Facebook ha avuto un anno difficile. E’ stato oggetto di numerose violazioni dei dati, dello scandalo di Cambridge Analytica, e questo ultimo bug arriva dopo una lunga serie di controversie.

Siamo spiacenti che ciò sia accaduto“, si afferma nel post dove si spiega che “le uniche app interessate da questo bug sono state quelle approvate da Facebook per accedere alle API delle foto e che hanno ricevuto l’autorizzazione da parte degli utenti stessi“.

Facebook ha poi ribadito le sue scuse, dichiarando che eventuali foto prese senza il permesso saranno cancellate, e gli utenti colpiti da questo bug saranno direttamente avvisati sul social network.

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close