Sony

Sony brevetta un display trasparente e arrotolabile

Due display e 6 modalità per il nuovo smartphone pieghevole

Per gli smartphone il 2019 sarà un anno ricco di sorprese e novità ancora ai limiti della nostra immaginazione. Sapevamo che lo smartphone già da qualche anno doveva fare un salto di qualità ma non ci aspettavamo un boom di idee hi tech così massiccio e concentrato in questo fantastico anno 2019 che ci attende.

Dopo le indiscrezioni sullo smartphone pieghevole in progettazione nella casa produttrice Samsung abbiamo recentemente scoperto che i rumors erano veri e che ben presto avremo la possibilità di acquistare il nuovo smartphone. Il progetto infatti è stato ufficializzato e non resta che aspettare ancora un po’ prima di poter toccare con mano queste novità.

Ma Samsung non è l’unica ad aver progettato questa fantastica novità dato che negli ultimi mesi anche altre case produttrici hanno ufficializzato i loro progetti per la realizzazione di dispositivi che hanno la capacità di ripiegarsi, per creare quel compromesso tanto agognato tra praticità e ampio schermo per migliori funzionalità.

Sony brevetta un display trasparente e arrotolabile

Tra le case produttrici che hanno annunciato per il 2019 uno smartphone pieghevole c’è anche Sony. Come ci suggerisce un brevetto che è stato presentato dalla Sony infatti presso la World Intellectual Property Organization a maggio, la casa produttrice avrebbe in mente uno smartphone con un doppio display, anteriore e posteriore. Il display può essere impostato per funzionare in 6 modalità con la possibilità anche di essere impostati come trasparente, semi-trasparente e non trasparente.

Secondo quanto si evince dal brevetto presentato sarebbe possibile impostare i due display con modalità differenti. Inoltre sembra anche che Sony abbia brevettato un display arrotolabile. Insomma le novità che sembrano emergere da queste indiscrezioni sono davvero sensazionali e confermano che il 2019 sarà un anno davvero magico per il settore degli smartphone. Anche Sony si dimostra certo non insensibile al clima di innovazione che c’è nell’aria. Non ci resta che aspettare ancora qualche mese per provare queste sorprendenti novità.

Foto GizBlog

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close