Apple

Siri fa uno strano errore quando si parla di Trump

Siri avrebbe mostrato una strana schermata alla domanda: "Chi è Donald Trump"?

Siri ha mostrato uno strano errore quando gli utenti hanno chiesto “Chi è Donald Trump?”. Invece di mostrare Wikipedia, ecco cosa è successo.

Cosa succede di solito

Di solito, quando si chiede a Siri qualche informazione su un personaggio famoso, il sistema inserisce in automatico il link a Wikipedia e ne mostra una piccola anteprima. Il sistema, infatti, non è progettato per dare opinioni politiche.

Nel caso di ricerca di notizie, invece, si potrebbe dire: “Notizie su Donald Trump”. In questo caso, si mostrano i link di tutti i giornali, pro e contro. Il tutto sarebbe molto simile a quanto avviene su Google News.

Cosa è successo stavolta

Il primo ad accorgersi del problema è stato The Verge, il famoso sito internazionale a tema tech. In pratica, al posto della foto del Presidente, Siri avrebbe mostrato un’immagine completamente errata.

La sequenza si sarebbe mostrata anche alla richiesta: “Quanti anni ha Donald Trump?”, per il semplice fatto che nessuno si era accorto del problema. Anche Apple si è accorta del problema solo in un secondo momento, quando gli utenti e i siti hanno riscontrato il problema.

D’altra parte, la svista non era dipendente dal funzionamento del sistema vocale, ma da ben altro. Infatti, qualche bontempone si era divertito a modificare la pagina sorgente di Wikipedia su Trump, quindi la favolosa immagine è rimasta online finché la community di Wikipedia non l’ha rimossa.

La conferma da Wikipedia

Wikipedia ha confermato che lo strano caso di Siri dipendeva da una strana manipolazione della pagina biografica su Trump. Quindi, come Wikipedia ha aggiornato la pagina, anche Siri ha trovato l’aggiornamento e la questione si è chiusa da sola.

Sicuramente, è stata una ventata pubblicitaria, perché l’immagine irriverente su Trump proprio sulla sua biografia certamente non era impresa da poco. Soprattutto, la foto è circolata online abbastanza a lungo rispetto al solito, quindi davvero nessuno si era accorto di nulla prima della segnalazione di The Verge.

Dato che l’immagine sembra essere stata pornografica, viste le prese di posizione da parte di Apple (basti pensare al caso di Tumblr, ancora non del tutto risolto), la società di Cupertino ha dichiarato che troverà una soluzione con un nuovo aggiornamento del sistema di riconoscimento vocale.

L’intelligenza artificiale ora funziona come sempre, però Apple vuole evitare che, per il futuro, succeda ancora qualcosa del genere, visto che il sistema ha un collegamento diretto alla fonte con Wikipedia.

Wikipedia ha anche informato che l’articolo su Trump non è stato l’unico vandalizzato. I bontemponi sono stati sospesi, oppure gli account sono stati eliminati del tutto, per evitare che succeda ancora qualcosa del genere sul sito generalista.

Quali potrebbero essere le contromisure?

Ancora non si sa cosa Apple vorrà fare come contromisure. Naturalmente, è chiaro che non può lasciare tutto così com’è, anche se la situazione si è risolta velocemente. Detto questo, non resta che vedere quali saranno i prossimi aggiornamenti di Siri e come saranno utilizzati.

Il consiglio è di non prendere mai i contenuti online come per verità assoluta, soprattutto quei siti che si affidano a troppi autori. I siti affidabili si affidano a poche persone, altrettanto affidabili e informate. Per il resto, Apple dovrebbe pensare a un sistema che incroci le fonti, oppure che elimini le foto nelle anteprime. In questo modo, nessun “genio del male” dovrebbe riuscire a creare problemi sul funzionamento di Siri, scatenando anche la reazione di Wikipedia.

Apple è una societò molto scrupolosa, che combatte anche quelli che sono i contenuti troppo spinti sulle proprie app o piattaforme. Quindi, alla fine, quello contro Trump si può pensare come una semplice goliardata, avvenuta solo in alcune regioni.

Foto: CultOfMac

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]
Tags

Annarita

Copywriter freelance, scrive di tecnologia da parecchio tempo. Adora il mondo Android, open source e open fun!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close