Videocamere

PXW-Z90 Sony

PXW-Z90: super compatta, palmare e video in qualità broadcast 4K

Il PXW-Z90 di Sony è un camcorder super compatto e professionale che realizza contenuti HDR (High Dynamic Range) 4K ottimi, con workflow che si basano su file HLG (Hybrid Log-Gamma).

Riesce inoltre a supportare S-Log3, che permette di creare fantastiche immagini con tantissimi colori.

Le riprese in High Frame riescono a fare di una banale azione una bella sequenza in slow motion.

Sony PXW-Z90 offre infatti straordinarie frame rate di 120 fps in Full HD XAVC 10 bit 4:2:2, per slow motion continua 5x oppure frame rate fino a 960 fps con registrazione cache S&Q Motion per chi vuole lavorare di creatività.

Ecco alcune delle principali caratterestiche di cui dispone che andremo ad approfondire insieme:

  • uscita 3G-SDI standard broadcast (per 1080 60p/50p)
  • supporto multi-interfaccia (MI), HDMI
  • interfaccia remota per connessione e controllo a distanza

Sony PXW-Z90 vanta prestazioni di imaging che non si ottengono coi soliti camcorder compatti e questo grazie al suo grande sensore di immagine CMOS da 14,2 megapixel effettivi.

Si possono quindi catturare immagini con sfocatura dello sfondo (se desiderata) e sensibilità ad altissimi livelli.

Oltre ad immagini di alta qualità, Sony PXW-Z90 riesce a catturare audio dalla rumorosità ridotta, anche quando nell’ambiente in cui vengono girate le riprese c’è troppa luminosità o al contrario la luminosità è molto scarsa.

Insomma, Sony PXW-Z90 realizza ottime riprese con immagini nitide e stabili anche se le situazioni sono sfavorevoli.

Tenete conto che il suo sensore racchiude fino a 273 punti AF a rilevamento di fase, quindi, quasi l’84% dell’area dell’immagine è coperta.

Il rilevamento preciso dei soggetti accompagna tutta l’inquadratura, la rumorosità è ridotta e le immagini risultano meno sfocate, questo perché il camcorder riesce a far penetrare più luce.

Anche i soggetti in movimento risultano particolarmente nitidi.

La messa a fuoco automatica (AF) Fast Hybrid avanzata dispone di tantissime funzionalità che lavorano in sinergia.

Potete anche riprendere, fare l’editing e visualizzare contenuti HDR in HLG senza ricorrere ad ulteriori operazioni di colour grading.

All’aumentare di esigenze che riguardano l’HDR, anche i siti internet e le testate web hanno bisogno della potenzialità che rappresenta l’HDR.

C’è necessità di realizzare rapidmente i contenuti, senza però sacrificare per la velocità (si sa, la fretta è una cattiva alleata) l’espressività e la qualità.

Proprio per far fronte a questa esigenza, in aggiunta a S-log3, il PXW-Z90 offre la registrazione HLG (Hybrid Log-Gamma), per workflow semplificati che si basano su file, arrivando a raggiungere la qualità dell’immagine che offre l’HDR.

Questo workflow facilitato permette la ripresa, l’editing e la visualizzazione di contenuti HDR in HLG, senza dover stare troppo dietro alle attività di post-produzione che portano via tempo prezioso.

PXW-Z90 permette di registrare in tantissimi formati 4K (QFHD) e HD grazie alla versatilità offerta da questo  modello che supporta la registrazione XAVC QFHD a 100 Mbps 30p/25p/24p, XAVC HD Long GOP 422 a 50 Mbps, MPEGHD422 a 50 Mbps*, MPEGHD420 a 35 Mbps e AVCHD.

Il PXW-Z90 dispone di un’ottica fissa grandangolare da 29 mm ZEISS Vario-Sonnar T*e lo zoom ottico 12x può arrivare a 18x con la tecnologia Clear Image Zoom, pur rimanendo sulla risoluzione QFHD sfruttando la tecnologia Super Resolution o a 24x in HD.

Per chi necessita, Digital Extender può raddoppiare questa gamma, fino a uno zoom di 48x.

La ghiera dell’ottica del camcorder permette di regolare la messa a fuoco e lo zoom, in base alla modalità selezionata.

La manopola manuale e i pulsanti laterali presenti sulla telecamera permettono di corpo consentono agevolano e velocizzano la regolazione di IRIS (apertura).

Ci sono poi le opzioni di monitoraggio viewfinder OLED da 0,39″ e 2.359.000 punti e LCD da 3,5″ e 1.550.000 punti.

Il viewfinder OLED ad altissima risoluzione è garanzia di luminosità, contrasto e alta qualità, così la messa a fuoco manuale è ancora più precisa e riesce ad eliminare le eventuali discontinuità nei colori che potrebbero sorgere.

Questa telecamera è inoltre dotata di due connettori XLR, di un’interfaccia remota (mini jack stereo da 2,5 mm) e cablata.

Se volete controllare a distanza messa a fuoco, zoom, funzioni di avvio e di arresto di registrazione e di  visione potete farlo, basta infatti un semplice telecomando cablato.

Per ottenere il massimo delle prestazioni dalla telecamera, non trascurate mai gli accessori extra.

Oltre al telecomando cablato, si consiglia di abbinare alla Sony PXW-Z90 un buon microfono per un audio ancora migliore che isola i rumori non desiderati.

In fatto di accessori con PXW-Z90 potete sbizzarrirvi: è infatti dotato del supporto multi-interfaccia (MI) flessibile di Sony, che garantisce alimentazione, segnali di connessione e attivazione e disattivazione abbinata agli accessori Sony compatibili.

PXW-Z90 dispone infatti di tante connessioni per andare incontro al workflow di broadcast.

Infine, se volete aumentare il tempo di registrazione, potete farlo utilizzando le memory card: il camcorder ha due slot per memory card.

 

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close