Smartphone

Oppo A7: confermati alcuni leak dall’annuncio ufficiale

Processore Snapdragon 450 e batteria da 4230 mAh per il nuovo smartphone

L’annuncio ufficiale dell’Oppo A7 conferma gran parte dei leak dell’ultimo mese. Ecco quali sono le caratteristiche di questo smartphone cinese.

Caratteristiche tecniche

La caratteristica principale del nuovo Oppo A7 è la batteria da 4.230 mAh (veramente enorme) accanto all’utilizzo del processore Snapdragon 450 e del sistema Hyperboost, novità assoluta nel mercato degli smartphone cinesi e non solo.

Il display è da 6,2 pollici e non potrebbe essere diversamente, visto che il mercato interno e internazionale punta su schermi molto grandi. La risoluzione è di 720 pixel, mentre il rapporto è di 19:9, come si è visto anche nei leak del nuovo Huawei P30.

Questa, però, è una fonte ufficiale. Anche qui, c’è una minima resistenza all’acqua e una notch, che serve per inserire la fotocamera per i selfie. I modelli sul mercato cinese avranno una memoria da 4 o da 64 GB, mentre per il Nepal sarà disponibile una versione da 32 GB.

In ogni variante dell’Oppo A7, ci sarà la possibilità di utilizzare la memoria espandibile se fosse necessaria più memoria. Le fotocamere sono due: una è da 13 Magapixel, mentre quella davanti è da 8 Megapixel.

La programmazione permette di modificare la sfocatura dello sfondo dopo aver scattato la foto, semplicemente con un touch. i colori sono gestiti dal sistema ColorOS 5.2, mentre la batteria è, come abbiamo detto, da 4230 mAh, quindi dovrebbe assicurare una buona autonomia anche a uso intenso.

Disponibile in tre colori (oro brillante, blu lucido e rosa polvere), il dispositivo sarà sul mercato cinese a partire da oggi a circa 230 Euro.

Hyperboost

Altra novità assoluta dell’Oppo A7 è che è il primo dispositivo con Hyperboost. Il sistema è stato brevettato da Oppo come alternativa alla GPU Turbo di Huawei. L’Hyperboost non fa altro che rendere più fluidi il riconoscimento dei movimenti del dito sul dispositivo.

Di conseguenza, questo modello si presenta come un ottimo smartphone da gaming, con il 31% in più di fluidità rispetto agli altri modelli sul mercato.  L’Hyperboost è la vera marcia in più di questo smartphone Android, per il semplice fatto che per la prima volta questo tipo di tecnologia viene messa a disposizione di un modello di fascia medio/bassa.

Recensione

L’Oppo A7 è un ottimo modello cinese, sia per il rapporto qualità/prezzo, anche per la maggiore fluidità e lo schermo davvero grande. Il processore Snapdragon 450 è abbastanza alla portata, in grado di reggere le app gioco.

Forse, ci sarebbe voluta maggiore memoria, ma a questo si può ovviare con una buona microSD, visto che si può usare la memoria espandibile. Il dispositivo ha, a livello base, tutto quello che serve per essere uno smartphone vendibile.

Resistenza all’acqua, una batteria e una fluidità che non hanno troppa concorrenza, delle fotocamere tutto sommato accettabili e dei colori carini (che dipenderanno, ovviamente, anche dalle richieste del mercato).

Al momento, il prezzo indicato si basa sui 1519 yen messi sul sito ufficiale di Oppo, ma non è detto che il tasso di cambio dia prezzi poi così distanti. Purtroppo, per averlo forse sarà necessario rivolgersi direttamente al mercato cinese, con tutta la tecnica necessaria del caso per usarlo e per scaricare e installare le lingue europee.

Insomma, uno smartphone tutto sommato simpatico, dal buon rapporto qualità/prezzo, ideale per giocare e per divertirsi, con una fotocamera che permette di “sfocare” persone fastidiose sullo sfondo. Niente da dire, solo uno smartphone che mantiene le promesse e che conferma molti leak trapelati nelle scorse settimane, come la grandezza della batteria e la funzione Hyperboost.

Alla prova dei fatti, un buon telefono da utilizzare nel tempo libero, oppure per farsi un selfie con gli amici senza troppi fronzoli o troppe funzionalità che confondono.

Fonte: GSM Arena

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]
Tags

Annarita

Copywriter freelance, scrive di tecnologia da parecchio tempo. Adora il mondo Android, open source e open fun!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close