Fotografia

ONDU Mark III: il ritorno alla fotografia stenopeica

La fotografia stenopeica è sì una delle forme più primitive di fotografia, ma ciò non significa che non possa essere migliorata con l’aiuto della moderna tecnologia. La società di fotocamere pinhole ONDU ha riproposto questo genere di fotografia attraverso una nuova collezione di fotocamere stenopeiche di terza generazione, tra cui 135, 120, medio formato e opzioni di grande formato.

La collezione di telecamere a foro stenopeico, la ONDU Mark III, composta da 19 diversi modelli, riesce a racchiudere una serie di funzioni e componenti aggiuntivi per portare la fotografia stenopeica ad un livello successivo.

Le telecamere sono costruite con parti fresate di precisione, le più importanti delle quali sono fresate CNC. “Le parti in cui si verifica maggiormente l’usura sono realizzate in alluminio o acciaio lavorato CNC”, afferma l’ONDU nella pagina della campagna. La qualità complessiva della costruzione è migliorata e le manopole di avvolgimento, in particolare, sono diventate più robuste e più facili da girare.

Anche l’otturatore delle telecamere della serie ONDU Mark III è stato completamente ridisegnato. Definito “l’otturatore perfetto” da ONDU, l’otturatore magnetico ha un meccanismo di scorrimento privo di vibrazioni, per facilitare la cattura di esposizioni rapide quando necessario. Nella versione 120 è stato aggiunto un otturatore secondario, grazie al quale è possibile utilizzare il kit di conversione 135 per riprendere una pellicola da 35 mm nella versione di medio formato.

La caratteristica più impressionante è l’opzione del filtro integrato. ONDU ha detto che era una delle funzionalità più richieste dagli utenti, e dunque l’ha sviluppata. Integrando i magneti all’interno della fotocamera stessa, ONDU è riuscita a creare un semplice filtro snap-on che funziona con filtri ND, filtri IR e filtri colorati per la fotografia in bianco e nero.

Come accennato in precedenza, ci sono 19 diverse fotocamere che fanno parte della serie ONDU Mark III. Gli investimenti partono dai $ 98 per la versione base e salgono a $ 250 per l’incredibile fotocamera da 6×17 120. Per saperne di più e per impegnarti nel progetto, vai alla campagna Kickstarter . Mancano 23 giorni e la campagna ha già più che raddoppiato il suo obiettivo di $ 20.000.

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close