Apple

Modalità ritratto iPhone arriva anche ai modelli precedenti

Merito di Messenger, ma non solo

La modalità ritratto iPhone ora arriva anche per i modelli precedenti. Ecco chi potrà avere la novità grazie all’aggiornamento di Messenger.

Cosa è successo

La modalità ritratto iPhone è iniziata con l’iPhone 7 Plus. Apple scelse per questo modello e per quello a seguire di inserire un filtro che sfumasse lo sfondo, scegliendo proprio questo effetto dalle impostazioni della fotocamera frontale prima dello scatto.

Nel tempo, le cose si sono notevolmente evolute. La fotocamera frontale è diventata sempre più una “fotocamera per i selfie” e non solo nel mondo iOS. Nei nuovissimi modelli, non si sfuma più solo lo sfondo, ma la fotocamera riconosce la profondità con il sistema TrueDepth e si è creata una modalità completa a partire dall’iPhone X, fino ai modelli ora in commercio.

Per i modelli prima dell’iPhone 7 Plus, però, tutto questo non era possibile. Oggi, invece, grazie a un aggiornamento di Facebook Messenger, è possibile ottenere anche per l’iPhone 6S una modalità ritratto iPhone simile a quella disponibile per gli iPhone 7 Plus. Ecco come ottenere questa novità.

La novità disponibile grazie a Messenger 4

La novità si ottiene semplicemente aggiornando a Messenger 4. Una volta aggiornata l’app, si ottiene in automatico la modalità ritratto iPhone, perché Messenger andrà a sfumare in automatico lo sfondo del selfie.

Il software di Messenger riconosce il volto di una persona, lo incornicia (= ovviamente, la cornice è di riconoscimento, non si vede poi nella foto) e sfuma il resto. Resta l’impostazione di Messenger che permette di inserire emoticon a foto e video.

Oltre alla nuova modalità ritratto, il nuovo aggiornamento di Messenger ha messo a disposizione tutte le funzioni in basso alla chat. Così, se ci sono chat di gruppo, non ci sono più problemi. Oltre a questo, sono state aggiornate le sezioni “Persone” e “Scopri” nel pannello di ricerca.

Naturalmente, chi ha a disposizione un iPhone XR, può ottenere molto di più di quello che offre Messenger. Infatti, il software di Apple oggi è in grado di far scegliere all’utente la profondità che desidera prima di far scattare la foto.

Come si comportano i nuovi iPhone con l’aggiornamento di Messenger

Per i nuovi iPhone non cambia assolutamente nulla. Infatti, a partire dall’iPhone X, c’è una programmazione avanzata, che permette di modificare l’immagine come si vuole, senza usare gli strumenti di Messenger.

Chi ha un modello un po’ più datato, invece, da oggi ha almeno la possibilità di definire una profondità. Ricordiamo che i modelli di cui parliamo sono precedenti all’iPhone 7 Plus. Nel frattempo, Apple ne ha fatta di strada, investendo sempre di più nei software che lavorano sulle fotocamere.

Sicuramente, i cambiamenti di Messenger 4 saranno molto interessanti anche per gli utenti Android, che troveranno una soluzione veloce per la modifica foto se non vogliono usare i tool messi a disposizione dallo smartphone.

Conclusione

La resa delle fotocamere fa sempre di più la differenza negli ultimi modelli di smartphone. Non resta che vedere come i vari brand si aggiornano in base ai nuovi modelli. Quanto il “selfie” sia social lo si nota anche da queste innovazioni, volte proprio a dare un’immagine sempre migliore di sé.

I social network sono sempre più importanti nella vita delle persone. Di conseguenza, non è possibile fare a meno di fotocamere che sappiano evidenziare i tratti migliori del viso. Da qui, anche l’aggiornamento di Messenger per chi si trova con un modello di smartphone un po’ datato, non solo in ambito iPhone.

Cosa ne pensi del mondo dei selfie? Ritieni che sia davvero così importante per una società come Apple, o per qualsiasi altra azienda che produce smartphone? Lascia la tua opinione via commento qui su Lupokkio.it!

Foto: 9to5mac

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]
Tags

Annarita

Copywriter freelance, scrive di tecnologia da parecchio tempo. Adora il mondo Android, open source e open fun!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close