Windows

Microsoft annuncia il nuovo Edge basato su Chromium

La casa di Redmond conferma le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi: il browser Microsoft Edge rinascerà sulle basi di Chromium.

Dopo le indiscrezioni trapelate negli scorsi giorni, Microsoft ha ufficialmente annunciato che procederà alla ricostruzione del browser Microsoft Edge sul modello open-source di Chromium. La versione aggiornata dei Microsoft Edge è attesa per il prossimo anno e dovrebbe essere anticipata da alcune beta. Ad oggi non sono disponibili build sperimentali, rese pubbliche da Microsoft, del nuovo browser.

Secondo quanto riporta il sito The Verge, l’annuncio arriva soltanto dopo un anno di discussioni interne. In ballo c’era il futuro stesso del progetto Edge, visto e considerato che il market share su computer desktop e laptop raggiunge il 4%, mentre il diretto concorrente Chrome supera il 65%.

“Una migliore compatibilità con tutti i siti Web”

In occasione dell’annuncio, la casa di Redmond ha tenuto a precisare che la nuova versione di Microsoft Edge farà la sua apparizione oltre che su Windows 10, anche su Windows 7, Windows 8 e 8.1 ed infine su macOS.

“Vogliamo rendere l’esperienza sul Web migliore per molti tipi di pubblico. Le persone che usano Microsoft Edge (e potenzialmente altri browser) sperimenteranno una migliore compatibilità con tutti i siti Web, ottenendo al contempo una maggiore durata della batteria e l’integrazione hardware su tutti i tipi di dispositivi Windows”, ha dichiarato Joe Belfiore, vicepresidente corporate di Windows.

Chrome, il nuovo Explorer

Se vi state domandando perché Microsoft ha deciso di modificare radicalmente il proprio browser, la risposta è semplice: 1) le migliorie tecnologiche fatte a EdgeHTML fanno fatica a stare dietro a quelle della concorrenza; 2) Google Chrome nel corso degli anni è divenuto praticamente il nuovo Internet Explorer, ovvero il browser dominante.

Inoltre, le versioni presenti oggi di Edge mostrano molto spesso problemi di compatibilità con diversi servizi web, con il conseguente disappunto dei consumatori e delle imprese. Quindi Microsoft ha pensato bene di rendere Edge un browser scaricabile in modo che può essere aggiornato con più frequenza. Aggiornamenti che molto probabilmente non saranno più collegati all’uscita degli update di Windows 10.

Edge e Chrome non saranno la stessa cosa

Nonostante la virata su Chromium, Edge e Chrome non saranno la stessa cosa. Anzi, Microsoft intende integrare nel proprio browser soluzioni originali.

“Se fai parte della community open source che sviluppa i browser, ti invitiamo a collaborare con noi mentre costruiamo il futuro di Microsoft Edge e contribuiamo al progetto Chromium. Siamo entusiasti di avere l’opportunità di essere una parte ancora più attiva di questa community e portare avanti le migliori soluzioni di Microsoft per continuare a rendere il Web migliore per tutti”, ha poi continuato Belfiore.

L’accoglienza di Google

L’annuncio di Microsoft ha riscosso l’entusiasmo anche del gigante di Mountain View che tramite un suo portavoce ha dichiarato: “Chrome è stato un sostenitore del web aperto sin dal suo inizio e diamo il benvenuto a Microsoft nella comunità dei collaboratori di Chromium. Non vediamo l’ora di collaborare con Microsoft e la comunità degli standard web per far progredire il Web aperto, supportare la scelta dell’utente e offrire esperienze di navigazione eccezionali”.

Mentre dalle parti di Mozilla filtra una nota amara: “Questa mossa aumenta l’importanza del ruolo di Mozilla come unica scelta indipendente. Non accetteremo che l’implementazione del Web di Google sia l’unica opzione che i consumatori devono avere. Ecco perché abbiamo creato Firefox e perché lotteremo sempre per un vero web aperto”.

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close