Fotoritocco

Lightroom Classic: ora puoi personalizzare i moduli di sviluppo

Da quando Adobe ha suddiviso Lightroom in due programmi (CC e Classic), la società ha riordinato i controlli in Lightroom CC in un modo progettato per essere più semplice da apprendere. 

Ma ora, anche su Lightroom Classic i fotografi possono riorganizzare i moduli Develop per personalizzare il loro flusso di lavoro. La modifica è possibile grazie ai numerosi aggiornamenti apportati da Adobe l’11 dicembre, inclusi Lightroom CC e Lightroom CC per Android e ChromeOS, oltre al supporto di Apple ProRes per Premiere Pro CC, After Effects CC e Adobe Media Encoder CC su Windows .

All’interno di Lightroom Classic, i diversi pannelli possono essere riorganizzati o addirittura nascosti alla vista. Dopo aver aggiornato il programma, i fotografi possono fare clic con il pulsante destro del mouse o fare clic tenendo premuto il tasto Control sull’intestazione di un pannello e scegliere “Personalizza pannello di sviluppo” dal menù a discesa. Si apre una nuova finestra che consente di selezionare e trascinare per riordinare oppure nascondere rimuovendo il segno di spunta. In questo modo, i pannelli più utilizzati possono essere posizionati in alto.

L’aggiornamento include anche l’opzione per importare automaticamente le immagini su Lightroom Classic, un’impostazione che importerà automaticamente una cartella in una collezione predesignata. Gli utenti possono selezionare la cartella dalla quale importare automaticamente andando su File > Impostazioni di importazione automatica e usando l’opzione per “Aggiungi alla collezione”.

L’aggiornamento include anche miglioramenti delle prestazioni con lo scorrimento della griglia più veloce e passaggio più rapido tra Library e Develop quando si utilizza un monitor 4K o 5K. Il modulo Libro per la creazione di album ora dispone anche di una griglia per allineare automaticamente le immagini.

Il nuovo Lightroom CC vede anche altri aggiornamenti, tra cui una nuova scorciatoia per lo spostamento delle foto in un album. Per impostare questa funzione bisogna cliccare col tasto destro sull’album e accedere all’opzione “Imposta come album di destinazione” dall’icona del menu con i tre punti. Una volta impostato il target, toccando T sulla tastiera invierà qualsiasi immagine selezionata a quell’album.

Adobe ha inoltre fornito a Lightroom CC un incremento delle prestazioni con una migliore velocità di importazione e tempi di caricamento ottimizzati nella visualizzazione Persone. Le immagini condivise via Web possono anche essere filtrate in base a stelle o bandiere, condividendo solo foto contrassegnate.

In Lightroom CC per Android e Chrome OS, Adobe ha aggiunto una nuova scheda di album condivisi per accedere agli album inviati a lightroom.adobe.com. Ora è possibile condividere più immagini sul Web senza condividere l’intero album. L’aggiornamento supporta anche l’uso Ethernet cablato. Su iOS, l’app Lightroom riceve piccole modifiche e miglioramenti delle prestazioni.

Per i video, Apple ProRes è ora supportato nelle versioni Windows di Premiere Pro, After Effects e Adobe Media Encoder. Il codec sviluppato da Apple per modifiche più flessibili era già supportato dalle versioni iOS dei programmi di editing video.

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close