Fotocamere

Le migliori reflex e mirrorless del 2018

Nel mercato affollato di oggi, non mancano le ottime fotocamere. Dai modelli entry-level alle ammiraglie full-frame, ti sarà difficile trovare una fotocamera per il tuo budget che non abbia immagini e video fantastici. 

Il 2018 ha visto lo sviluppo di sensori innovativi, macchine con una migliore usabilità ed una miriade di funzioni in più.

In questa selezione abbiamo incluso una serie di mirrorless e reflex che hanno rivoluzionato il mercato della fotografia e che stanno aprendo la strada alle future fotocamere.

Sony A7III

Per i professionisti e gli appassionati che desiderano portabilità ma anche elevate prestazioni, la linea Alpha di Sony è davvero un ottimo compresso. La nuovissima A7III compendia tutte le migliori caratteristiche della serie: le prestazioni a bassa luminosità della A7S II, la gamma dinamica della A7R III e una parte della straordinaria velocità della A9, la A7 III è una macchina fotografica davvero completa, eppure è una delle meno costose della serie.

L’A7 III è dotato di un sensore da 24 megapixel retroilluminato che offre una qualità dell’immagine straordinaria, anche quando si alza la sensibilità ISO. Ancora più impressionante è la gamma dinamica, che aiuta a mantenere intatti più dettagli nelle ombre e nelle luci. Anche il sistema di stabilizzazione a cinque assi è un gran vantaggio. Il video 4K è solido, con una miriade di opzioni personalizzabili per regolare l’aspetto dell’immagine, anche se manca l’output a 10 bit.

L’autofocus è veloce da bloccare, la velocità di burst a 10 fps è valida per 40 file RAW e la durata della batteria, con oltre 700 esposizioni, è la migliore che abbiamo visto in mirrorless.

Il menù Sony è ancora uno dei meno intuitivi in circolazione e molte fotocamere concorrenti offrono mirini a risoluzione più elevata. Ma la Sony A7 III offre molte funzionalità per il prezzo, con una qualità dell’immagine davvero imbattibile, a meno che non sia necessaria una maggiore risoluzione.

Se hai bisogno di più risoluzione, la Sony a7R III ce l’ha, ma al costo di 1.000 euro in più.

Nikon Z6

La nuova mirrorless Nikon Z6 si rivolge a fotografi professionisti ed appassionati, in particolare quelli che hanno già un corredo di obiettivi Nikon.

Sebbene più piccola delle reflex digitali full-frame di Nikon, esteticamente è molto simile a una reflex digitale. Con una tenuta stagna di livello professionale, la Z6 è una fotocamera incredibilmente ben fatta. Il mirino elettronico l’EVF sulla Z6 è grande e ad alta risoluzione, ed offre numerosi vantaggi rispetto a un mirino ottico, come il focus peaking e un’anteprima dell’esposizione accurata.

La Z6 sfoggia un sensore da 24,5 megapixel, migliore in condizioni di scarsa luminosità rispetto al 45MP. Unitamente alla stabilizzazione del corpo a 5 assi, la Z6 offre risultati impressionanti in condizioni di scarsa illuminazione e può persino superare le reflex digitali full-frame di Nikon ad alti ISO. I colori sono ciò che ci aspetteremmo da una Nikon e i nuovi obiettivi Z sono molto nitidi. 

La Z6 utilizza anche un sistema di autofocus ibrido a 273 punti che, insieme a quello della Z7, è il primo autofocus con rilevamento di fase su chip che Nikon abbia mai fatto. C’è ancora spazio per miglioramenti, in particolare quando ci si concentra in condizioni di scarsa illuminazione, ma la messa a fuoco automatica continua è disponibile anche alla velocità massima di scatto continuo di 12 fotogrammi al secondo.

Come esempio di ciò che Nikon può fare con il suo primo tentativo mirrorless, è un bel risultato – e non vediamo l’ora di vedere cosa c’è in serbo per il futuro. Più di ogni altra fotocamera, la Z6 ha finalmente regalato a Sony una vera competizione nel gioco mirrorless full-frame e ha dato nuova vita al mercato delle fotocamere.

Fujifilm X-T3

La Fujifilm X-T3 non è solo una delle migliori fotocamere mirrorless APS-C sul mercato – ma anche una delle più potenti. Il sensore retroilluminato cattura immagini eccellenti con un’ampia gamma dinamica e solide prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. I miglioramenti video infine colmato il divario tra Fujifilm e Sony.

Mentre le immagini sono eccellenti, è il design della Fujifilm a battere qualsiasi altro concorrente. Il mirino elettronico è sorprendente, con un’alta risoluzione (3,69 milioni di punti) e una velocità di aggiornamento veloce di 100 fps. L’X-T3 utilizza lo stesso eccellente schema di controllo dell’X-T2 e allo stesso tempo è retro e futuristico.

Il sistema di messa a fuoco automatica è stato aggiornato con 425 punti di rilevamento di fase che coprono l’intero fotogramma. Decisamente migliorato il rilevamento del volto e degli occhi, e lo scatto continuo può arrivare fino a 20 fps con l’otturatore elettronico. Al costo attuale di 1.230 euro è davvero un ottimo affare.

Nikon D850

La Nikon D810 combina una risoluzione impressionante e grandi opzioni video in un unico pacchetto eccellente. Perfetta per ritratti, fotografia da studio, paesaggi, matrimoni, natura e fotografia sportiva, questa reflex incorpora alcuni nuovi eccitanti ingredienti rispetto alle full-frame di alta risoluzione. 

La D850 è infatti una macchina multimediale completa: innanzitutto, ha quasi dieci megapixel in più rispetto alla D810 (per un totale di45,7). Il sensore è completamente nuovo e retroilluminato (BSI), ed è simile a quello montato da Sony sulla A7RII. I sensori BSI sono più sensibili alla luce grazie al circuito posto sul retro del sensore, piuttosto che sul fronte, che è molto più comune. Con una base ISO di 64, promette una capacità profonda per una gamma dinamica impressionante. Chiunque fosse un fan della D810 o della D800 dovrebbe sentirsi a proprio agio con la D850.

Ma non è tutto, perché la D850 può anche scattare continuamente fino a 7 fps con un buffer che può contenere 170 file RAW a 12 bit o 51 nella modalità a 14 bit di qualità superiore. 

Nikon ha anche potenziano il lato video sulla D850, con la possibilità di registrare 4K per l’intera larghezza del sensore.

A causa dell’alta risoluzione, la D850 necessita di uno spazio di archiviazione piuttosto importante, ed è per questo che la Nikon D850 è dotata di slot per schede SDXC e XQD. La XQD offre le migliori prestazioni possibili con velocità di trasferimento fino a 1.000 megabyte al secondo (le schede correnti superano i 440 MB al secondo).

Quanto é utile?
[Totale: 5 Media: 1.8]
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close