Fotocamere

Le migliori lenti Nikon per full-frame

Dalle più economiche a quelle più professionali

La gamma di fotocamere full-frame di Nikon è impressionante, ma forse lo è ancora di più l’ampia collezione di obiettivi in ​​formato FX (full frame). 

In tutto il suo catalogo, abbiamo scelto 10 dei migliori modelli di obiettivi FX, dal grandangolare al tele. Abbiamo preso in considerazione sia zoom che fissi, spaziando tra vari budget. Ciò significa che troverai in questa lista anche obiettivi economici, come il grandangolo 16-35mm f / 4 e il teleobiettivo 70-300mm f / 4.5-5.6, che rendono la fotografia full-frame molto più accessibile.  

Nikon 24-70mm f / 2.8E VR 

Lo zoom 24-70mm f. 2.8 è un obiettivo super versatile che produce immagini di livello professionale, ed è una delle opzioni più popolari nella gamma full-frame di Nikon. È estremamente nitido su tutta la gamma di zoom, è veloce e ha distorsioni minime. Ci piace anche la robusta struttura in metallo, che aggiunge peso all’obiettivo, ma lo rende anche più durevole. Per qualsiasi cosa, dalla fotografia di viaggio ai ritratti, il 24-70mm f / 2.8 può sostituire una manciata di ottiche fisse senza una riduzione della qualità dell’immagine.

In realtà, ci sono state molte discussioni su quale versione Nikon 24-70mm f / 2.8 sia la migliore. La precedente versione “G” di questa lente (descritta di seguito), originariamente rilasciata nel 2007, è nota per la sua nitidezza. La versione più recente della “E” è stata rilasciata un paio di anni fa, nel 2015, e include la riduzione delle vibrazioni e una maggiore nitidezza attorno ai bordi. 

Alcune persone, tuttavia, hanno sostenuto che ci fosse un leggero calo di nitidezza al centro dell’immagine sulla nuova versione, per non parlare del fatto che è più pesante e più costosa di circa 600 euro. Pensiamo che entrambe siano lenti eccellenti e la scelta probabilmente dovrebbe essere sul fatto che desideri o meno la riduzione delle vibrazioni.

Nikon 70-200mm f / 2.8E VR 

Il 70-200mm f / 2.8 è un punto fermo per molti professionisti: è perfetto per qualsiasi cosa, dai ritratti ai viaggi, fino alla fotografia all’aperto. E Nikon ha superato sé stessa con il recente 70-200mm f / 2.8 E. Abbiamo amato la  precedente versione G, ma sono riusciti a migliorare un sacco di cose sulla E: è ancora più nitida, più leggera, ha una messa a fuoco più facile, e ha un tocco più moderno con funzionalità utili come quattro pulsanti di messa a fuoco in memoria. Tutto considerato, pensiamo che sia l’obiettivo FX più impressionante che Nikon abbia rilasciato negli anni.

Come accennato in precedenza, questo è un obiettivo costruito per professionisti e appassionati e ci sono alternative ragionevoli. Il 70-200mm f / 4 ha la stessa gamma focale, pesa molto meno e costa circa la metà. Per i fotografi dilettanti dovrebbe bastare. Tuttavia, non possiamo fare a meno di amare il bokeh cremoso e le immagini incredibilmente nitide prodotte dal f / 2.8 E. Per coloro che danno la priorità alla qualità delle immagini su tutto il resto, è il teleobiettivo indispensabile per FX. 

Nikon 50mm f / 1.4G

Per quasi tutti i tipi di fotografia e su ogni modello di fotocamera, non deve mancare un luminoso “cinquantino”. E il 50mm f / 1.4 G sembra essere uno dei migliori obiettivi fissi di Nikon: è nitido, si comporta molto bene in condizioni di scarsa luminosità, ha un autofocus veloce e preciso e un bokeh impressionante. Rispetto ad altre ottiche f / 1.4 come il Sigma 50mm Art, quello Nikon è più economico e leggero.

Quali sono i difetti di questa lente? Presenta una distorsione a barilotto che può essere percepibile quando si riprendono le linee rette, che è un tratto comune nei primi di Nikkor. E c’è una discreta quantità di plastica nella costruzione, ma ciò aiuta a mantenere bassi costi e peso. È interessante notare che Nikon deve ancora rilasciare un 50mm f / 1.2 con autofocus.  

Nikon 85mm f / 1.8G  

Super nitido e sostanzialmente più economico del 85mm f / 1.4., l’85mm f. 1.8 è estremamente nitido fino ai bordi, ha una resa dei colori superba, produce un bokeh cremoso ed eccelle in condizioni di scarsa luminosità. Per la ritrattistica e la fotografia di eventi, è uno dei fissi migliori nella gamma FX di Nikon.

Una forza comune tra Nikon f / 1.8 e f / 1.4 è la nitidezza. Il passo indietro nella velocità influisce sulle prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione e bokeh, ma f / 1.8 non è certamente scuro. È ancora possibile scattare foto a mano libera in condizioni di scarsa luminosità. Il prezzo è una variante da considerare dal momento che l’1.8 costa un terzo dell’1.4.

Nikon 14-24mm f / 2.8G  

Uno zoom grandangolare che non può mancare nelle borse dei paesaggisti, questo Nikon 14-24mm f. 2.8G è perfetto per i professionisti e gli appassionati più esigenti. È eccezionalmente nitido, l’autofocus è veloce e preciso e l’apertura massima f / 2.8 è impressionante per un obiettivo di questo tipo. Inoltre, amiamo la gamma focale: molti produttori di fotocamere optano per uno zoom grandangolare da 16-35 mm f / 2.8, che non è ampio come questo Nikon.

Se il costo e il peso del Nikon 14-24mm f / 2.8 sono un aspetto da considerare, ci sono alcune alternative interessanti di seguito. Il 16-35mm f / 4 è più lento in termini di apertura, ma costa e pesa molto meno. E se hai bisogno di velocità, il Tamron 15-30mm  f. / 2.8 è ricercato ed è un ottimo investimento. Ma nessuno dei due può eguagliare le prestazioni ottiche o la qualità di costruzione del Nikon 14-24mm f / 2.8, che rimane al top tra i grandangolari. 

Nikon 16-35 mm f / 4G VR  

Buone notizie per i fotografi grandangolari che non vogliono spendere per il 14-24mm f / 2.8 citato sopra: il Nikon 16-35mm f / 4 è un’alternativa molto più economica. Questo obiettivo costa 800 euro in meno, è più leggero e copre più lunghezze focali con un ampio margine. Sì, devi sacrificare un punto fermo in termini di apertura, ma la nitidezza è sempre ad un buon livello. Inoltre, il 16-35mm è dotato di riduzione delle vibrazioni, mentre il 14-24mm no.

È interessante notare che Nikon ha rilasciato uno zoom grandangolare ancora meno costoso: il18-35mm f / 3.5-5.6, che attualmente è in vendita a circa 700 euro. Tuttavia, manca la riduzione delle vibrazioni e non può eguagliare le prestazioni in condizioni di scarsa luminosità del 16-35mm f / 4. Il 18-35mm è una scelta eccellente per chi ha un budget limitato, ma preferiamo il 16-35mm. 

Nikon 28-300mm f / 3.5-5.6G VR 

Se punti ad un’unica lente tuttofare, con il Nikon 28-300mm VR non avrai bisogno di altro. Basato sulla popolarità dei modelli all-in-one per le fotocamere in formato DX di Nikon, il VR da 28-300 mm è stato realizzato appositamente per FX. Puoi aspettarti una distorsione alle estremità: tutti i nuovi modelli di fotocamere full-frame Nikon hanno la correzione automatica della distorsione, ma l’obiettivo è nitido per tutta la sua gamma di zoom e cattura immagini di buona qualità in generale. E sebbene il Nikon 28-300mm sia piuttost pesante, è in realtà più leggero di molti degli zoom sopra compresi Nikon 24-70mm, 14-24mm e Nikon 70-200mm.

Tutto sommato, pur non eccellendo in qualità, non si può non discutere della sua praticità. Questa lente semplicemente non può eguagliare le prestazioni ottiche dei numeri primi o degli zoom appositamente costruiti alle rispettive lunghezze focali. L’apertura massima di f / 3.5-5.6 è piuttosto scura e non otterrai la stessa nitidezza e luminosità di molti degli obiettivi sopra indicati. Tuttavia, se vuoi partire con un’unica lente, questa è la soluzione ideale.

Nikon 24-70mm f / 2.8G 

Il 24-70mm f / 2.8 è lo zoom pro più popolare sul mercato e in questo elenco ne abbiamo due opzioni diverse. Come accennato in precedenza, l’f. / 2.8 E è stato rilasciato nel 2015 con l’aggiunta notevole della tecnologia di riduzione delle vibrazioni. Anche Nikon ha ridisegnato quella lente per uniformare la nitidezza (più negli angoli, forse leggermente meno nel mezzo del fotogramma), e la E costa 600 euro in più.

Se non hai bisogno della riduzione delle vibrazioni, il 24-70mm f / 2.8 G continua a essere un’opzione eccellente. La nitidezza e la resa dei colori sono esemplari, l’autofocus è veloce e preciso e l’obiettivo è estremamente versatile per tutto, dai paesaggi alla fotografia di viaggio ai ritratti.  

Nikon 105mm f / 2.8G Micro 

La Nikon 105mm f / 2.8 è il nostro obiettivo macro preferito per FX (Nikon usa il termine “Micro”). Con una nitidezza impressionante e una distanza minima di messa a fuoco di poco più di 35 cm, questo obiettivo è in grado di gestire la maggior parte delle esigenze macro di una full frame. Inoltre, la lunghezza focale di 105 mm consente di raddoppiare come obiettivo ritratto, inclusa la riduzione delle vibrazioni per chi è in movimento. Per entrambi i tipi di fotografia, l’autofocus è ragionevolmente veloce nella maggior parte dei casi e le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione sono pari a quelle di altri obiettivi di questo tipo.

La più grande lacuna del 105mm f / 2.8 è la sua grande dimensione e il suo peso elevato. Molte persone lo acquistano principalmente per scopi macro, ma finiscono per essere piacevolmente sorpresi dalla sua versatilità

Sigma 35mm f / 1.4 Art 

Gli obiettivi di terze parti non sempre riescono ad eguagliare quelli della casa produttrice, ma la serie “Art” di Sigma è davvero un’eccezione, in quanto offre lenti fisse ultraveloci, nitide e dalle elevate prestazioni. In questo caso, il Sigma è molto più economico rispetto alla controparte di Nikon, che costa quasi 2.000 euro. In alternativa, esiste il Nikon 35mm f. 1.8, ma perdi uno stop di luce. 

L’autofocus può non essere accuratissimo (un problema lamentato anche con Canon e Sony), ma è possibile ovviare con una calibrazione manuale o tramite il dock di calibrazione dell’obiettivo USB di Sigma. Ma se 35mm è la tua lunghezza focale, ti consigliamo vivamente di dare alla serie Art di Sigma una possibilità concreta.

Quanto é utile?
[Totale: 1 Media: 1]
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Close