Videocamere

Il camcorder compatto PXW-X70 di Sony ancor più evoluto

Camcorder compatto PXW-X70 Sony: sinergia tra qualità delle immagini, funzionalità avanzate e dimensioni.

Il camcorder PXW-X70 Sony si è ulteriormente perfezionato e permette di scegliere più opzioni di registrazione.

PXW-X70 Sony, leggera e compatta, in meno di 1,4Kg di peso offre una perfetta sinergia tra qualità delle immagini, funzionalità avanzate e dimensioni.

Questa telecamera è tra le più convenienti dei camcorder di questa fascia prezzo.

Ecco le principali caratteristiche che andremo ad approfondire insieme:

  • unità XLR
  • sensore CMOS Exmor R da 1″ incorporato
  • batteria (NP-FV70)
  • connettori di uscita 3G-SDI e HDMI
  • supporto di Wi-Fi/NFC
  • unità XLR x2 con leva zoom
  • ghiera dell’ottica manuale per controlla zoom e focus
  • ampia leva zoom
  • 14,2 milioni di pixel
  • supporta le slot memory card SD per backup (nel kit generalmente ce ne sono incluse due)
  • capacità di registrazione simultanea e relè
  • filtro ND commutabile a tre livelli

Si può selezionare l’uscita HDMI, SDI o composita in fase di registrazione QFHDed e si può usufruire anche di una funzione di Salvage XAVC.

Non dimentichiamoci che il camcorder registra anche XAVC HD, AVCHD e DV e che dispone di avanzate funzionalità di rete, dallo streaming QoS per garantire l’alta qualità nello streaming sul PWS-100RX1 in modalità client di rete, allo streaming diretto tramite Ustream, senza dover configurare il PC quando si usa la versione 3.0 o superiore del firmware.

Il camcorder supporta anche Wi-Fi/NFC (Near Field Communication) con software Content Browser Mobile.

Il sensore CMOS Exmor R da 1″ permette di ottenere un’ottima qualità delle immagini.

Grazie all’elevata sensibilità e all’eccezionale risoluzione con 14,2 milioni di pixel permette di catturare dettagli e colori perfetti, anche in situazioni di scarsa luminosità.

Lo zoom ottico da 12x si può raddoppiare fino a 24x per merito della tecnologia Clear Image Zoom e con la tecnologia Super Resolution.

Basta un Digital Extender fino a 48x per raddoppiare quando volete la prestazione dello zoom.

Grazie al sensore CMOS Exmor R da 1″, il formato, tanto per farsi un’idea, risulta simile a quello delle telecamere cinematografiche Super 16 mm a pellicola e permette di ottenere alta risoluzione, elevata sensibilità e un basso livello di rumorosità.

l 14,2 milioni di pixel del sensore migliorano le riprese anche in situzioni di luminosità sfavorevoli.

Il motore di elaborazione delle immagini BIONZ X avanzato permette di catturare immagini che sembrano reali ed è possibile aggiungere funzioni per ottenere un’elaborazione più rapida.

La registrazione HD su supporti interni è in XAVC HD 422/10 bit, AVCHD e MPEG HD e non occorre la  configurazione a parte su PC: si possono impostare tutti i parametri direttamente dal menu del camcorder.

Tramite Ustream Il PXW-X70 supporta lo streaming in diretta, capacità che può rivelarsi molto utile per riprese che non riechiedono l’uso di switcher multi-camera.

Si possono dunque condividere le riprese scene in tempo reale senza sacrificare qualità audio e video.

Le modalità di risoluzione sono 1280 x 720 oppure 640 x 360.

Il camcorder PXW-X70 può essere controllato da remoto con uno smartphone o un tablet sia iOS che Android tramite una connessione Wi-Fi.

E’ anche disponibile l’autenticazione one-touch con gli smartphone che permettono connettività NFC. Per usufruirne è obbligatorio aver installato l’applicazione per smartphone Content Browser Mobile, che si scarica da Google Play Store o App Store.

Attenzione però: il funzionamento tramite Wi-Fi non è garantito con tutti gli smartphone e i tablet, servono naturalmente di buona qualità.

Il camcorder PXW-X70 dispone di due slot per memory card ed è compatibile con i supporti Memory Stick PRO Duo, Memory Stick PRO-HG Duo e le memory card SDXC e SDHC.

I due slot per schede multimediali registrano in modalità simultanea (contemporaneamente su due memory card) e relè (se la prima memory card è piena sostituisce automaticamente la registrazione nella seconda memory card).

Per iniziare e terminare la registrazione su differenti memory card si possono impostare i pulsanti di avvio e arresto, stazionati sull’impugnatura maneggevole sul corpo del camcorder.

Le riprese si possono perfezionare con la funzione filtro ND variabile, che offre una scelta di quattro posizioni meccaniche convenzionali di filtro ND.

Per rendere al meglio le riprese notturne, oltre al sensibile sensore CMOS Exmor R c’è il filtro IR della telecamera con luce a infrarossi commutabile che consente di riprendere anche in buio totale.

L‘ottica fissa grandangolare da 29 mm ZEISS è ideale per riprendere ampi paesaggi, ed è inoltre dotata di uno zoom ottico fino a 12x.

Con la tecnologia Clear Image Zoom, lo zoom ottico 12x può arrivare a 24x e per evitare di alterare la risoluzione c’è la tecnologia Super Resolution.

La ghiera dell’ottica consente di regolare in tutta facilità fluida lo zoom con la modalità selezionata.

I più pratici possono utilizzare i controlli manuali con la manopola manuale.

I pulsanti posizionati su ogni parte del corpo del camcorder permettono di regolare semplicemente e velocemente l’IRIS e la velocità dell’otturatore.

 

Quanto é utile?
[Totale: 2 Media: 5]
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close