Huawei

Huawei: prossimamente vedremo le nuove batterie al grafene

Pare che il colosso cinese Huawei sia impegnato nella realizzazione delle nuove batterie al grafene. L’azienda ha anche affermato che i costi per la produzione della nuova tecnologia, sono abbastanza elevati. Tutti i dettagli nel paragrafo successivo.

Huawei e le batterie al grafene

Dopo aver elencato il nuovo smartphone Mate 20X, il colosso Huawei è attualmente impegnato nella realizzazione delle nuove batteria al grafene, vista già su Honor Magic 2.  Tale notizia è stata affermata direttamente da James Zou, Director of International Sales and Services di Honor.

I principali vantaggi di una batteria al grafene sono numerosi, a partire da un’ ottima dissipazione del calore, che sarà garantita grazie alle proprietà fisiche che rendono il materiale particolarmente adatto a questa nuova tecnologia, e come secondo punto la durata nel tempo, con una percentuale di carica di circa il 70% della capacità originaria anche dopo 2.000 cicli di ricarica. Lo strato monoatomico di atomi di carbonio presenta la resistenza meccanica del diamante e la flessibilità della plastica.

Inoltre si è notato che le nuove batterie al grafene potrebbero garantire una durata della carica nettamente superiore rispetto a quelle attuali agli ioni di litio, garantendo un’autonomia al proprio smartphone di circa 20 volte superiore rispetto agli standard attuali.

Costi elevati

Il motivo principale che frena l’azienda è il costo elevato di tale tecnologia, e per il momento nessuna azienda ha portato sul mercato una soluzione di questo tipo.

Huawei, in base a numerosi test effettuati, ha riscontrato che queste nuove batterie sono in grado di funzionare a temperature che raggiungono i 60 gradi Celsius e che il grafene stesso fa il suo lavoro, rendendo più efficiente il raffreddamento della batteria stessa.

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close