Fotocamere

Fujifilm XT100: la mirrorless XT versione entry-level

La Fujifilm XT100 è una fotocamera mirrorless entry-level, destinata ai principianti, agli appassionati di fotografia e ai videomaker. E’ dotata di un sensore APS-C da 24 Megapixel, mirino incorporato, touchscreen inclinabile che può anche ruotare lateralmente, Bluetooth e Wifi. Annunciata a maggio 2018, si inserisce tra il budget XA5 e l’XT20 di fascia alta.

Il corpo XT100 è abbastanza compatto, misura 121x83x47mm e pesa 448g compresa la sua batteria che ha un’autonomia di 430 scatti. Nonostante le dimensioni compatte, l’XT100 presenta tre ghiere di controllo sulla parte superiore oltre al selettore di modalità. È disponibile in tre colori, Silver, Black o Champagne Gold, e in genere viene venduto in un kit con lo zoom XIS 15-45mm f3.5-5.6 OIS PZ, visto per la prima volta su XA5.

L’XT100 condivide lo stesso sensore APS-C da 24 Megapixel della XA5, dotato di messa a fuoco automatica con rilevamento di fase incorporato e un tradizionale filtro di colore Bayer, in opposizione al design X-Trans riservato ai modelli di fascia più alta.

L’XT100 presenta lo stesso mirino elettronico della XA5, con un pannello OLED da 2360.000 punti con ingrandimento di 0.62x – non enorme pur sempre un vantaggio chiave rispetto ai modelli che si basano solo sullo schermo. Lo schermo dell’XT100 eredita le funzionalità tattili dei recenti corpi Fujifilm, ma utilizza un nuovo meccanismo di articolazione che oltre alle consuete inclinazioni verticali supporta anche un movimento laterale. Questo approccio insolito potrebbe non essere l’ideale per scattare foto con l’orientamento verticale ad angoli alti o bassi, ma significa soprattutto che è possibile utilizzare l’XT100 per selfie o vlog. L’ulteriore potenziamento di quest’ultimo è la possibilità di collegare un microfono, anche se tramite un jack standard da 2,5 mm.

La qualità delle immagini è un grande punto a favore, con immagini nitide e sature senza necessità di regolazioni. Per l’elaborazione delle immagini, è possibili scegliere tra 11 effetti a pellicola, anche se la XT100 non include le ultime opzioni ACROS e Eterna, ma tutti i soliti preferiti tra cui Provia, Velvia e Classic Chrome sono presenti insieme a delle belle opzioni monocromatiche. Fujifilm ha visibilmente migliorato l’elaborazione dell’XT100 per offrire una nitidezza e un contrasto leggermente maggiori rispetto all’impostazione predefinita.

Come i recenti corpi Fujifilm, c’è la connessione Wifi integrata da Bluetooth per una connettività più semplice e la localizzazione tramite il telefono.

Le precedenti restrizioni sulla lunghezza dei video della XA5 sono state eliminate, quindi ora puoi filmare fino a 30 minuti in 720p, 1080p o 4k, anche se purtroppo l’XT100 eredita ancora il frame rate massimo di 15fps in 4K è inutilizzabile per la maggior parte dei progetti. 1080p è almeno disponibile fino a 60p e puoi anche filmare 720p con un rallentamento di quattro volte.

A questo prezzo però non puoi aspettarti tutto. La cosiddetta modalità video 4k è principalmente una mossa di marketing poiché la frequenza fotogrammi di 15 fps non è sufficientemente veloce per catturare la fluidità del movimento: è meglio pensare all’XT100 come a una fotocamera 1080p. E mentre è insolito trovare un ingresso microfonico su qualsiasi telecamera a questo livello, Fujifilm ha stranamente inserito un jack da 2,5 mm, quindi sarà necessario utilizzare un adattatore per collegare microfoni di terze parti con i più comuni attacchi da 3,5 mm.

L’autofocus va bene per l’uso quotidiano, ma è incerto nelle situazioni di scarsa luminosità e in quelle movimentate. Accoppiato con una velocità di raffica superiore di 6 fps alla massima risoluzione, l’XT100 non si presta bene per riprendere le azioni, ma ancora una volta si è concentrato bene per scatti più generali.

Considera anche che la Fujifilm XT100 è una solida fotocamera entry-level, ma per contro ha una serie di rivali tosti a questo prezzo. Se si è dediti alla fotografia d’azione, devi sapere che la Sony A6000 ha una messa a fuoco automatica e un fps migliore, anche se manca un ingresso microfonico e uno schermo ribaltabile in avanti. Se vuoi un video 4k a questo prezzo, anche se senza un microfono e uno schermo rivolto in avanti, allora la Panasonic Lumix GX80 / GX85 è la soluzione migliore anche se ha un sensore con risoluzione inferiore e nessun rilevatore di fase AF,.

Di gran lunga la più grande competizione arriva dalla Canon EOS M50 che ha uno schermo più flessibile per inquadrare il soggetto, autofocus più sicuro, oltre alle caratteristiche principali di un sensore APSC, mirino e ingresso microfonico. In effetti la M50 è probabilmente una fotocamera migliore nel suo complesso, ma ancora una volta il suo 4k è un compromesso, non presenta attacco USB, e non gode in alcun modo vicino della varietà di obiettivi nativi della Fujifilm.

La Fujifilm XT100 sfoggia l’avvincente combinazione di un sensore APSC da 24 Megapixel, mirino incorporato, schermo in grado di guardare avanti e attacco per il microfono. Offre foto che sembrano buone come i migliori modelli della sua classe e può anche sfruttarla per il vlogging finché sei soddisfatto con 1080p e non ti dispiace usare un adattatore per collegare microfoni di terze parti. Potrebbe non essere ottima per catturare azioni veloci, o riprendere video 4k in maniera fluida, ma in ogni altro aspetto è un concorrente di qualità nel mercato entry-level e dovresti prenderla in considerazione.

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close