Computer

ASUS Vivobook S15 S530: la recensione

Destinato ad una fascia media del mercato, ASUS VivoBook S15 S530 è un notebook rinnovato che coniuga design e buone prestazioni.

State cercando un notebook che rientri nella fascia media da utilizzare tutti i giorni, o magari soltanto in sostituzione del PC fisso? Allora, tra le tante opzioni che oggigiorno il mercato ci propone, farete bene a prendere in considerazione il nuovo ASUS VivoBook S15 S530, che intende ambiziosamente offrire un mix di prestazioni e comfort, senza tuttavia rinunciare allo stile, per ottimizzare il nostro lavoro, ovunque ci troviamo.

Si tratta di una versione aggiornata rispetto al modello visto lo scorso anno che offre una serie di novità: un design migliorato ricco di nuovi dettagli, tra questi il più evidente è la nuova tastiera resa più confortevole; una nuova gamma di colori (potremo scegliere tra quattro nuove tonalità) ed un hardware rinnovato. Quello che andremo a recensire in questo articolo sarà il modello di ASUS VivoBook S15 S530 più economico disponibile nel nostro Paese che viene venduto a partire da 799 euro.

Stiamo parlando di un notebook che, in quanto a prestazioni, riesce ampiamente a soddisfare le esigenze di gran parte degli utenti, ma che ovviamente deve arrivare ad alcuni “compromessi” per restare all’interno di una fascia di prezzo ritenuta accettabile.

Il design sobrio e rinnovato

Dal punto di vista estetico, il notebook di casa ASUS ha fatto un notevole passo in avanti rispetto ai modelli appartenenti alla generazione precedente. Se è vero che dimensioni e peso sono rimasti praticamente identici, è altresì vero che la nuova gamma di colori (Silver Blue, Gun Metal, Firmament Green e Star Grey) ed una linea aggiornata lo rendono sottile e quindi al passo con i tempi, provando a catturare una clientela giovanile.

Osservando la scocca di ASUS VivoBook S15 S530 ci rendiamo conto di essere di fronte al primo dei compromessi che, volenti o nolenti, si devono accettare: la scocca infatti è stata realizzata interamente, o quasi, in policarbonato. L’unica eccezione è rappresentata dal pannello che troviamo dietro il display: realizzato in materiale metallico, garantisce una discreta resistenza alle sollecitazioni scongiurando che lo schermo possa andare a flettersi.

Scocca a parte, il notebook trasmette una sensazione generale di solidità. La tastiera, retroilluminata,  infatti dimostra di essere particolarmente resistente: se la premiamo con energia, non si piega. Inoltre i tasti che la compongono sono distanziati a sufficienza e riconoscibili con facilità. La corsa dei tasti è di appena 1 mm, tuttavia mentre stiamo digitando la sensazione sotto le dita è quella di avere un’ampiezza maggiore. Il merito è anche del click netto prodotto dai tasti premuti.

A dare un tocco di comfort in più alla tastiera ci pensa la cerniera ergonomica di precisione ErgoLift, grazie alla quale possiamo raggiungere un’inclinazione di 3,5 gradi rispetto al piano per un’esperienza di digitazione decisamente più comoda per la postura e i polsi.

Il touchpad di ASUS VivoBook S15 S530 è piuttosto ampio, mentre la finitura liscia consente alle dita di scorrere senza difficoltà. I due tasti sono chiaramente distinguibili. Se da una parte in questo modo possiamo sfruttare pienamente le funzionalità di Windows, dall’altra sarebbe stato interessante vedere gesture personalizzabili dall’utente.

Passando poi alle porte di espansione che troviamo lungo i bordi del notebook, sul lato destro troviamo il connettore per la ricarica, una porta USB 3.0, una porta HDMI in formato standard, una USB-C 3.1 e il jack da 3.5 mm per collegare cuffie e microfono. Sul lato sinistro abbiamo invece due USB 2.0 in formato standard e un lettore di schede di memoria (è soltanto MicroSD).

Tirando le prime somme, possiamo affermare che si tratta di un device progettato bene e caratterizzato da un design equilibrato che assume un quid in più attraverso le versioni dalle tonalità più accese.

Il display, punto debole di ASUS VivoBook S15 S530

Arriviamo dunque al secondo compromesso da accettare in caso di acquisto di ASUS VivoBook S15 S530: il display, che purtroppo resta un punto debole del notebook. ASUS VivoBook S15 S530 è dotato di un pannello TN da 15,6 pollici che offre una risoluzione di 1366×768 pixel, da cui consegue una densità di pixel pari a 100 PPI. Si tratta di una risoluzione un po’ limitata soprattutto se si guarda le risoluzioni nettamente superiori offerte da display di altri dispositivi, su tutti gli smartphone.

Prendiamo come esempio l’utilizzo in multitasking. Infatti se siete soliti utilizzare due istanze del browser in finestre affiancate, oppure il browser e un documento Word o Excel contemporaneamente, la visuale risulterà particolarmente scomoda. I caratteri che appaiono nelle pagine web sono troppo grandi per contenere tutte le informazioni all’interno di metà schermata, perciò sarà necessario continuare a scrollare la pagina in verticale o in orizzontale per riuscire ad accedere a tutto il contenuto della pagina.

Non solo la risoluzione dello schermo, ma anche la qualità stessa dei colori lascia a desiderare. Nonostante abbia un discreto grado di luminosità (200 cd/mq circa), i neri di ASUS VivoBook S15 S530 sono tutt’altro che profondi. Da ciò ne consegue che il rapporto di contrasto è scarso. L’angolo di visone è tutt’altro che eccezionale e ce ne accorgiamo immediatamente spostandoci dal piano di lavoro, con i colori che sbiadiscono progressivamente.

La prova del nove arriva con l’analisi fatta con il colorimetro: la copertura sRGB sono supera il 55.7% e i valori delta E rimangono piuttosto alti sia per i grigi sia per i colori. Si tratta di valori di 9.2 e 10.6 che superano di gran lunga la soglia di riferimento pari a 3.

Le componenti hardware

Dopo aver analizzato il punto dolente, ora è arrivato il momento di lodare il punto forte di ASUS VivoBook S15 S530: ovvero la parte hardware. Nonostante il notebook si collochi in una fascia di mercato media, è comunque in grado di offrire una scheda tecnica di tutto rispetto che farà gola a molti utenti.

ASUS VivoBook S15 S530 è dotato di un processore Intel Core i5 di ottava generazione, per la precisione un i5 8250U, quad-core a 1,6 GHz di frequenza operativa base, che viene supportato da 8 GB di RAM LPDDR3 e da una memoria di storage su SSD da 256 GB. Per quanto riguarda la sezione grafica, oltre alla GPU Intel UHD Graphics 620 integrata nel SoC, ASUS VivoBook S15 S530 integra anche una scheda video NVIDIA GeForce MX 130 con 2 GB di memoria dedicata. Il parco connettività è composto da WiFi 802.11ac a 2.4 e 5 GHz e Bluetooth 4.2.

Dietro il pannello posteriore di ASUS VivoBook S15 S530, troviamo poi la presenza di due slot per la RAM e di uno slot M.2 che nella configurazione base è stato occupato da un SSD Sandisk da 256 GB. Tuttavia quest’ultimo slot può essere eventualmente rimosso e sostituito con uno con prestazioni migliori. Inoltre sotto i due slot per i moduli RAM, è possibile notare uno spazio vuoto che in determinate configurazioni del notebook è occupato da un HDD in formato 2,5’’.

È un peccato che non figuri il connettore SATA, solitamente utilizzato per collegare l’hard disk alla scheda madre. In questo modo non è possibile colmare questo spazio con un altro HDD o SSD SATA. Da apprezzare invece la possibilità lasciata agli utenti di aprire con facilità il pannello posteriore: in questo modo potremo sostituire o aggiornare memoria RAM e pacchetto storage, aumentando la durata del nostro ASUS VivoBook S15 S530.

Prestazioni elevate

Per quanto concerne le prestazioni, ASUS VivoBook S15 S530 si è dimostrato essere un notebook eclettico ed affidabile, in grado di svolgere ottimamente la maggior parte delle operazioni richieste dagli utenti. Ecco quindi che saremo capaci di navigare su browser come Google Chrome con decine di finestre aperte, riproducendo al contempo più video in full HD su piattaforme quali Youtube. Così come sarà possibile lavorare con programmi del pacchetto Office in contemporanea con altre applicazioni, sempre in maniera del tutto fluida.

Anche con Photoshop, ASUS VivoBook S15 S530 ha dimostrato di avere una buona potenza di calcolo che assicura all’utente un’esperienza piacevole (sia in termini di tempi di reazione che di elaborazione delle immagini). Qualche problema può sorgere con applicazioni più “pesanti” come ad esempio Adobe Premiere Pro (software di montaggio video in tempo reale), dove i tempi di risposta ai comandi dell’utente si allungano. Tuttavia la cosa non sorprende più di tanto, visto e considerato che il notebook si piazza sempre all’interno di una fascia di mercato media.

Questione di temperature

Se si prendono in considerazione poi i benchmark eseguiti sul notebook, emerge una risposta stabile e rassicurante in quanto a gestione delle frequenze e delle temperature. Soltanto quando raggiunge un livello di stress davvero notevole, che porta all’utilizzo pieno di CPU e GPU, entra in funzione il thermal throttling che, in pochi istanti, spinge il sistema a ridurre il carico delle frequenze del processore, riuscendo così a contenere il livello della temperatura all’interno della cosiddetta soglia critica.

Da ciò si evince che nell’utilizzo quotidiano, in prevalenza quindi navigazione web e riproduzione di contenuti video e audio, le temperature del notebook rimangano ampiamente al di sotto dei limiti. Sul poggia-polsi e sulla tastiera, la temperatura non supera mai i 35 gradi, consentendo di sfruttare il notebook sempre al meglio. Per fare un altro piccolo esempio, dopo 15 minuti di riproduzione di un video full HD su Youtube, le temperature rilevate si attestano attorno ai 30 gradi al centro della tastiera, mentre 28 sul touchpad.

La sezione audio

L’audio prodotto dagli speaker risulta essere di buona qualità. Tuttavia per un’esperienza ottimale, il consiglio è quello di non oltrepassare mai la soglia del 70% del volume; in caso contrario, il poggia-polsi comincia a vibrare ed in alcuni casi può avvenire una piccola distorsione.

Tramite una griglia locata sul fondo del notebook e diverse feritoie sul retro, la ventola riesce ad espellere l’aria. La cosa positiva è che non dovrete preoccuparvi della rumorosità, dato che, anche quando lavora al regime massimo, il notebook è in grado di garantire un ottimo livello di silenziosità non influenzando l’audio in uscita dagli speaker.

L’autonomia della batteria

ASUS VivoBook S15 S530 monta al proprio interno una batteria da 42 Wh che offre una buona capacità di autonomia. Tra navigazione web e utilizzo di programmi, con una carica completa riusciremo ad utilizzare il notebook per 8 ore circa (con una luminosità del pannello pari al 30% e il volume degli speaker al 50%). L’autonomia scende vertiginosamente invece fino a 4 ore nel caso in cui impostiamo il SoC in prossimità della soglia limite di consumo (che si trova a 15 W). Mentre per quanto concerne i tempi necessari ad una ricarica completa, ci vorranno poco più di due ore utilizzando il caricatore presente all’interno della confezione. Ma una funzione di ricarica rapida consente di ricaricare una batteria scarica al 60% in soli 49 minuti.

La batteria di ASUS VivoBook S15 S530 offre quindi ottimi risultati, potenzialmente migliorabili se lo spazio destinato all’alloggiamento dell’HDD SATA (che nella nostra configurazione è lasciato vuoto) fosse stato riempito con una batteria più durevole. Una modifica che avrebbe avuto l’effetto di lievitare, e non di poco, il prezzo finale del notebook.

Costo

Ad oggi, questa versione di ASUS VivoBook S15 S530 è disponibile nei negozi a partire da un prezzo di listino pari a 799 euro, IVA inclusa. Se si considera l’hardware di ASUS VivoBook S15 S530, si tratta di una cifra in linea con la concorrenza. Ovviamente è il prezzo consigliato al pubblico che come sempre deve vedersela con la disponibilità effettiva e soprattutto con i prezzi decisamente più vantaggiosi che è possibile trovare online. Non sorprende infatti che presso alcuni rivenditori questa configurazione può essere acquistata anche attorno alla cifra di 650 euro, con un risparmio di quasi 150 euro.

Considerazioni finali

Sicuramente questo notebook firmato ASUS saprà farsi spazio nella fascia di mercato media, tuttavia il consiglio è di aggiungere qualche euro in più e scegliere una configurazione del medesimo modello che abbia integrato il pannello full HD.

Scheda tecnica di ASUS VivoBook S15 S530

Di seguito troverete la scheda tecnica della configurazione analizzata in questa recensione:

  • Display: TN 15,6 pollici HD Ready (1366×768 pixel)
  • CPU: Intel Core i5 8250U, quad-core 1,6 GHz clock base
  • GPU: NVIDIA GeForce MX 130 con 2 GB di memoria dedicata
  • RAM: 8 GB LPDDR3
  • Storage: SSD M.2 SanDisk 256 GB
  • Connettività: WiFi 802.11ac dual band, Bluetooth 4.2
  • Porte: 1 HDMI, 2 USB 2.0 Type-A, 1 USB 3.0 Type-A, 1 USB 3.1 Type-C, 1 jack 3.5 mm, lettore microSD
  • Batteria: 42 Wh
  • Dimensioni: 361.4 x 243.5 x 18 mm
  • Peso: 1,8 Kg
Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close