Smartphone

Android a lavoro su un nuovo smartphone

Il futuro sarà fatto di comandi vocali

Android è una grande casa di sviluppo che ha fatto dei nostri smartphone dei veri e propri computer in miniatura, infatti tutti i telefoni di nuova generazione, escluso gli Apple, hanno installato Android.

Col tempo Android è diventato un riferimento per la telefonia mobile garantendo qualità e grandi potenzialità a tutti gli utenti e in tutte le fasce di prezzo degli smartphone. L’azienda però è anche pioniere di idee innovative e dopo aver sviluppato Essential Phone, uno smartphone top di gamma dalle caratteristiche eccellenti, ha deciso di concentrarsi sul totale contrario, per così dire.

Uno smartphone quindi dal design semplice, ridotto e pensato per chi vorrebbe disintossicarsi dall’utilizzo continuo, uno smartphone gestibile con la voce. L’utilizzo del vocale è una realtà già nota a tutti noi però il suo utilizzo non è sempre eccellente ed è in continua via di sviluppo.

Si pensa infatti che Android potrebbe anche creare un dispositivo accessorio allo smartphone, collegato ad esso e collegato tramite comandi vocali tali da ridurre l’utilizzo dello smartphone stesso. Se questa tecnologia funzionasse e venisse sviluppata in maniera più precisa di quanto fatto fino ad ora, sarebbe una grande evoluzione per il mondo della telefonia e della tecnologia.

Purtroppo però Android con essential non è andata molto bene e nonostante l’ottimo prodotto deve puntare a qualcosa di successo e che possa davvero convincere il mercato e gli utenti. Al momento l’uso del vocale è estremamente ridotto e molti di noi si affidano ancora agli schermi, segno che c’è ancora molta strada da fare prima di abbandonare il touch, questo non significa che non si debba lavorare in tal senso, col passare del tempo abbiamo visto come molte tecnologie si siano evolute positivamente e produttivamente.

Non ci resta quindi che aspettare cosa ha in serbo Android per il futuro dei suoi utenti.

Foto The Verge

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close