Tim

AGCOM sanziona TIM per violazione norme trasparenza

23.000 euro è la sanzione inflitta da AGCOM a TIM

Il problema della trasparenza degli operatori telefonici è un problema che riguarda tutti i consumatori da vicino. Per quanto possiamo essere esperti e attenti a qualsiasi possibile postilla, informazione nascosta, iscrizioni in piccolo in fondo alle pagine, non sempre riusciamo a individuare qualche trovata “furbesca” degli operatori.

Le norme sulla trasparenza e la correttezza oggi sono molto stringenti e richiedono ai cessionari dei servizi di telefonia il rigido rispetto di standard ormai world wide. Ma non sempre questi standard sono rispettati, dal momento che inserire informazioni poco chiare o comprensibili da parte dell’utente medio è una strategia molto proficua in termini economici.

Ma le sanzioni sono alle porte ed è proprio quanto è avvenuto nel caso della TIM, sanzionata da AGCOM con una delibera pubblicata ieri. E’ stata contestata all’operatore telefonico la violazione delle norme sulla trasparenza con una conseguente sanzione di ben 232.000 euro.

AGCOM sanziona TIM per violazione norme trasparenza

Tutto è nato in seguito alle numerose denunce di clienti insoddisfatti per l’assenza di indicazioni chiare ed espresse in relazione ai prezzi effettivi dei nuovi contratti telefonici. I contratti oggetto di contestazione, in particolare, sono Tim Smart Fibra e Smart Casa.

Secondo le lamentele che sono state presentate da questi clienti TIM, l’operatore telefonico avrebbe violato le norme in materia di correttezza e trasparenza che devono informare questo tipo di attività. La mancanza di trasparenza sui prezzi di queste offerte è stata effettivamente riscontrata da AGCOM in particolare nel periodo che va dal 31 agosto 2017 al 10 gennaio 2018.

Per la violazione dei principi di buona fede e correttezza quindi la compagnia telefonica sarà sanzionata con questa non indifferente sanzione. TIM si è difesa dicendo di aver già provveduto ad effettuare lo storno degli importi non richiesti n base al contratto. Tuttavia secondo AGCOM i provvedimenti presi da TIM non sarebbero sufficienti. La condotta illecita infatti è senza dubbio integrata.

Foto AppleMobile

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close