Smartphone

22 virus Android che “rubano” la tua batteria

Scopri quali sono e come evitarli

22 virus Android che possono consumare energia in batteria senza che tu ne sappia nulla. Ecco quali sono per evitarle.

La scoperta

La scoperta è stata fatta dai ricercatori di un antivirus per Android. 22 applicazioni tra le più scaricate dal Play Store avevano, invece, pericolosi virus, che andavano a incidere sulla batteria. Come?

Inserivano troppi messaggi pubblicitari all’interno delle app. Il risultato era, ovviamente, raccogliere dati personali e scaricare la batteria il più possibile. Google si sarebbe accorta del problema e avrebbe rimosso dal Play Store tutte queste app a fine Novembre 2018.

Il funzionamento era molto semplice. Queste app erano di sviluppatori minori, quindi non attiravano particolari sospetti. Quando si scaricava l’app, trattandosi di lavori indie, si pensava che fosse normale un po’ di pubblicità di Adsense qua e là.

Infatti, il virus si presentava come un semplice banner di Google. Difficile riconoscere il tranello nascosto. Quando s andava a cliccare, però, l’app andava in crash e non portava da nessuna parte. Da quel momento in poi, gli smartphone Android senza antivirus si scaricavano più in fretta.

Il meccanismo faceva credere agli utenti che si trattasse del normale consumo durante il gioco. Invece, i 22 virus Android incidevano per vie traverse sulla batteria.

Pare che tutte le app usassero anche lo stesso server, il mobbt.com. In questo modo, il server dava un comando di 0x0 pixel ogni 80 secondi. Da quel momento in poi, lo smartphone avrebbe cliccato sugli annunci all’insaputa dell’utente.

Così, si ottenevano numeri di rete da usare poi per altre operazioni di hacking. L’utente che se ne accorgeva poteva anche ritrovarsi con l’app che si apriva da sola e che si sarebbe riaperta una volta chiusa.

App “insospettabili” scaricate milioni di volte

I 22 virus Android erano pronti per contagiare anche gli iPhone. Infatti, lo scopo era mostrare la schermata di uno smartphone in base alle specifiche del dispositivo. Quindi, gli hacker avevano pensato a creare anche delle versioni iPhone per un eventuale inserimento dei virus anche nel mondo iOS.

Come sempre, in questi casi nessuno è al sicuro. Si trattava di app scaricate milioni di volte, con recensioni positive e nessuna che facesse notare la cosa, perché nessuno se n’era accorto. Quando poi la società antivirus si è accorta del problema, ha informato subito l’opinione pubblica.

Lo scopo non era solo quello di raccogliere dati personali e scaricare la batteria. Cliccando sugli annunci, questi hacker guadagnavano con Adsense e volevano guadagnare anche con le ads di Apple.

Quindi, le app sarebbero state più remunerative, più quotate e avrebbero fatto ottenere più dati e più soldi. Fortunatamente, il problema si è risolto con questa rivelazione. Chi installa app dal Play Store, però, deve dare un’occhiata all’elenco qui sotto.

Se hai installato una di queste app, devi rimuoverla immediatamente!

Elenco completo delle app con virus

Conclusione

Se utilizzi spesso giochi indie, non devi smettere di farlo, ma solo installare un ottimo antivirus. Ce ne sono tantissimi sul Play Store, anche gratis. Se vedi che l’app mostra troppe pubblicità o la batteria si scarica molto, nonostante il risparmio energetico, devi pensare di rimuovere l’app.

Controlla l’elenco qui in alto e, se serve, prova a formattare il tuo smartphone Android (soprattutto se vedi che l’app si apre da sola senza tuo intervento!).

Ricorda di segnalare sul Play Store qualsiasi app che si presenta come non affidabile. Le app che ti abbiamo elencato non sono più scaricabili, quindi non ti resta che rimuoverle se le hai già.

I controlli sono sempre costanti, quindi, per fortuna, si riesce sempre ad arginare fenomeni come questi, che possono diventare un problema serio sia per gli inserzionisti che per gli utenti.

 

Foto: Gizmodo

Quanto é utile?
[Totale: 0 Media: 0]
Tags

Annarita

Copywriter freelance, scrive di tecnologia da parecchio tempo. Adora il mondo Android, open source e open fun!

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close